Omicidio Pace, Aloisio arrestato dopo cinque anni

Un pensionato di 67 anni, Pietro Angelo Aloisio é stato arrestato dai carabinieri di Reggio Calabria in quanto accusato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione. I carabinieri stanno anche ricercando Bledi Mingu, di 34 albanese, anni, ritenuto l’autore materiale del delitto, rientrato in Albania subito dopo l’omicidio e ora resosi irreperibile. I due sono accusati dell’assassinio di Francesco Pace, di 45 anni, di Melito di Porto Salvo, ucciso a Reggio Calabria il 24 ottobre 2005 da un sicario che gli sparò due colpi di pistola calibro 7.65. Secondo quanto emerso dalle indagini, Aloisio, ex dirigente di un’industria chimica, era andato a vivere con la convivente di Pace in un periodo in cui quest’ultimo era detenuto. Una volta scarcerato, l’uomo aveva ripreso la relazione con la donna, che aveva lasciato Aloisio. Nei confronti di Aloisio il gip del Tribunale di Reggio Calabria ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari. Per l’arresto di Mingu, gli investigatori hanno chiesto la collaborazione delle autorità albanesi.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!