‘Ndrangheta: a Catanzaro gli atti relativi alla minaccia al Procuratore Pignatone

di Francesco Iriti

 Gli atti relativi alla minaccia contro il Procuratore di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone,  giungeranno a Catanzaro.

 Alla Procura giungeranno tutte le informazioni relative alla squadra mobile di Reggio Calabria che verranno stilate solo dopo una serie di attivita’ investigative  gia’ in corso. Sul bazooka infatti si stanno facendo accertamenti balistici e si e’ inoltre in attesa della convalida del sequestro dell’arma.

 Sono in corso anche accertamenti tecnici  sulla cabina pubblica dalla quale e’ stata fatta la telefonata con la quale un anonimo ha fatto ritrovare il bazooka. Pertanto solo al termine di queste attivita’ tutto il fascicolo verra’ trasferito alla Procura di Catanzaro che e’ competente per le indagini che riguardano i magistrati del distretto reggino.

 Gli inquirenti pensano che  le minacce ai magistrati reggini e gli attentati contro il Procuratore generale, Salvatore Di Landro, rientrerebbero, in una strategia complessiva di intimidazione finalizzata a bloccare le indagini contro la ‘ndrangheta.

 

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!