Il gruppo calabrese “Fukada Tree” ritorna a suonare nella sua terra

Il gruppo calabrese “Fukada Tree” ritorna a suonare nella sua terra

fukada-tree

fukada-tree

I vincitori dell’Edison contest Change the music 2012, il gruppo calabrese dei Fukada Tree ritorna a suonare nella sua terra. Sono previsti, infatti, due tappe del loro Clementine Tour una il 1 agosto al FreeSpirits di Punta Pellaro (Reggio Calabria) e l’altra il 14 agosto al DiscoPub “El Mambo” di Amendolara. 

La giovane band calabrese composta da Marina Aram Andrielli, Stanislao Spike Costabile e Francesco Lord Spadafora, ormai unanimamente riconosciuta come uno dei migliori gruppi italiani emergenti, continua a mietere un successo dopo l’altro.

Infatti, dopo aver vinto nel 2010 il M.E.I. Tech di Faenza, entrati nel 2011 con il brano “Desire” nella top 10 dei migliori brani dello stesso M.E.I., e l’anno scorso il contest Change the music, promosso dalla Edison per sviluppare la cultura della sostenibilità e del risparmio energetico nella musica, ad aprile hanno fatto apprezzare la loro proposta musicale in un grande concerto insieme agli Almamegretta nello storico The Garage di Londra, uno dei più famosi locali di musica indipendente della Gran Bretagna.

L’estate dei Fukada è iniziata il 30 giugno con l’uscita del loro ultimo brano “Living in a plastic world” il singolo che anticipa l’uscita del nuovo EP in autunno e con un coinvolgente concerto al Castello Sforzesco di Milano  il venerdì 26 luglio, cha ha segnato anche la partenza del loro Clementine Tour, che prende il nome da uno dei loro brani più recenti, appunto, “Clementine”.

Il ritorno della band cosentina in Calabria è l’occasione per i loro fans di riascoltarli finalmente dal vivo in due concerti che si preannunciano frizzanti. D’altra parte è stato Franco Mussida, il grande chitarrista della PFM a dire di loro: ” I Fukada Tree hanno mostrato una conclamata sicurezza nella loro materia. L’uso della chitarra con sonorità davvero interessanti, una vocalità femminile convincente, ed un insieme elettronico prevalentemente analogico trattato successivamente, ne fanno una band che mostra di avere in mano il suo suono.”

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!