Reggio, concerto sinfonico dell’Orchestra Filarmonica Giovanile “F.Cilea”

Reggio, concerto sinfonico dell’Orchestra Filarmonica Giovanile “F.Cilea”

Domani alle ore 18.30, presso il Teatro Comunale “F. Cilea” di Reggio Calabria, si svolgerà il concerto di fine anno accademico della Masterclass Orchestra Filarmonica Giovanile F. Cilea, diretto dai maestri Dario Siclari e Francesco Pepè e vedrà protagonista anche l’artista reggina Alma Manera.

Il titolo del concerto, “Class’in Rock”, già fa presupporre che sarà un concerto con brani tratti dalla musica jazz e rock sinfonica, infatti il programma spazierà da autori come K. Jenkins, Queen, E. Morricone, B. Mars e M. Jackson. Inoltre la serata sarà impreziosita dalla partecipazione di Alma Manera che interpreterà una canzone popolare albanese di grande intensità, un medley di brani da operetta e un tributo alla musica di M. Bublè.
E’ prevista anche la partecipazione della cantante Katya Chirico e della pianista Koseta Prifti.

L’incasso della serata, come consuetudine da parte dei giovani musicisti, contribuirà alle Associazioni Onlus Angeli Bianchi, il cui obiettivo primario, è aiutare tutte le persone in difficoltà in particolare ragazze madri, vittime di violenze o maltrattamenti, anziani, orfani, senza tetto (clochard), diversamente abili, etc. Un associazione benefica, mirata alla solidarietà, tutela dei minori e tutto ciò che riguarda il solidale, denominata “Angeli Bianchi” onlus, per ricordare a tutto il mondo la gioia di aiutare chi vive nel buio della solitudine, sofferenza e maltrattamento guidata dal presidente Albanese Maurizio (ospite durante la serata) e Ashiafatima Noprofit, un’Organizzazione no profit nata nel 2012 dall’incontro di due culture differenti e dalla volontà di contribuire al miglioramento reale della vita delle popolazioni dell’AFRICA. La collaborazione di un gruppo di laici con le Suore di Fatima, si è rafforzata progressivamente, consentendo grazie all’impegno concreto e pragmatico dei volontari, di far prendere forma al progetto missionario che è sempre stato una delle finalità della congregazione. Prima di procedere, come è avvenuto solo di recente, a dare autonomia giuridica alla componente laica ,si è pensato di cominciare il percorso portando avanti il progetto come associazione religiosa, pur coscienti che le tante restrizioni dell’ordine e del diritto canonico alla fine avrebbero potuto essere una limitazione per la realizzazione del progetto. Lo scopo principale è quello di portare le nostre esperienze per migliorare le condizioni di vita della popolazione africana investendo sulle tante potenzialità del territorio e formando le popolazioni autoctone, affinchè le stesse possano avere contezza delle opportunità che la loro terra, spesso bistrattata e vilipesa, ha in sé.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!