Comune di Reggio, Fasci sulla situazione del comune

Comune di Reggio, Fasci sulla situazione del comune

Molto spesso negli ultimi mesi abbiamo ascoltato autorevolissimi, storici (Lucio Villari) o giuristi di chiara fama (Zagrebelski) preoccupati a denunciare la assoluta dislessia esistente in questa fase nella società italiana. Dislessia che riguarda quella che dovrebbe essere la realtà così come viene descritta da i mass-media, (la cosiddetta realtà virtuale) e la realtà vera, quella che solo chi la vive sa come è fatta.

Insomma gli italiani grazie all’attività deviante dei mass-media conoscono un’Italia che non esiste (quella opulenta dove tutti sono ricchi; per intenderci quella descritta da Berlusconi). Orbene, le vicende che in epoca recentissima hanno interessato il Sindaco dott. Giuseppe Raffa, e tutta la maggioranza che da un decennio governa la città, dimostrano che anche Reggio ed i reggini sono stati vittime della dislessia denunciata da Villari.

Se sono vere, anche in minima parte – e noi purtroppo sappiamo che sono vere in tutto, anzi la realtà è ancor più drammatica – le cose dette da Raffa lo stato di salute dell’Amministrazione comunale reggina è paragonabile al deserto del Sahara.

Basta in tal senso girare in qualunque anfratto della periferia cittadina per rendersi conto di quale sia la realtà vera quella con la quale devono fare quotidianamente i conti i cittadini reggini.

Peraltro, nel momento in cui andiamo a sostenere come, peraltro, in questi lunghi anni abbiamo sostenuto ed abbiamo denunciato in svariate occasioni tramite il nostro Capo-gruppo al Consiglio comunale, Massimo Canale – oggi nostro candidato Sindaco – non possiamo essere tacciati di “visione di parte”, se è vero come è vero che la voce più alta di sdegno fino al momento ascoltata e letta viene proprio da una autorevolissima rappresentante del Centro-destra, quale è appunto l’On.le Angela Napoli.

D’altronde, il Sindaco Raffa parla a chiare lettere di mancanza di agibilità democratica all’interno della maggioranza comunale.

Insomma, anche i reggini, purtroppo, sono stati costretti a vivere in una realtà surreale.

Credo, a questo punto, che vi sia il dovere di mettere insieme tutti coloro, uomini e donne di questa città che hanno considerato l’Amministrazione Scopelliti come un limite allo sviluppo della città e non una risorsa, noi in questo senso ci proponiamo e proponiamo di mettere insieme tutte le forze politiche, le associazioni ed ancor più tutti gli uomini e donne di questa città per delineare insieme un percorso che possa traghettare il futuro di questa città e dei tanti giovani che vedono con pessimismo il loro futuro, verso una Governo cittadino che sappia meglio rispondere ai bisogni ed alle speranza dei cittadini e sopratutto dei tanti giovani che oggi non riescono a vedere all’orizzonte una via utile per garantire loro un futuro senza dover emigrare.

E’ da troppo tempo infatti che i nostri giovani laureati e non sono costretti a trasferirsi lontano per trovare la realizzazione dei loro sogni.



Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!