Chorio di San Lorenzo, il “Casselli calcio” si aggiudica il torneo

Chorio di San Lorenzo, il “Casselli calcio” si aggiudica il torneo

eadv

Agosto è stato un mese di festa per il paese intero e per i numerosi  turisti, ma anche un mese all’insegna di belle e divertenti gare di calcio giovanili. Tutti i ragazzini della Vallata Tuccio hanno partecipato al  21° torneo di calcetto “Giovani promettenti” che di consuetudine viene svolto ogni anno in questo periodo estivo. Sono scese in campo 4 squadre: “Chorio Junior” di mister Lillo Scaramozzino e del ds Carmelo Maesano, “Vallata Tuccio” del presidente Salvatore Tripodi, “Casselli Calcio” di Mister Giacomo Gurnari e il “San Fantino City” di mister Giancarlo Nucera. Ogni team ha dovuto disputare turni di qualificazione (3 partite per ogni squadra) prima di affrontare le semifinali in base agli accoppiamenti scaturiti dalla classifica.

I risultati della post season hanno visto: Casselli Calcio-San Fantino City 6-3 e Chorio Junior-Vallata Tuccio 2-2 (passa il Chorio J. per miglior piazzamento in classifica al termine delle qualificazioni). La finale è stata disputata domenica 22 agosto e diretta dal signor Fabio Scrivo.

Molte persone sono intervenute all’incontro, gara affascinante e coinvolgente, con deliziose reti da entrambe le parti. Quando ormai si intravedevano, i calci di rigore per decretare la vincente del torneo, ecco arrivare la prodezza di Gianfranco Romeo,  giovane bagaladese autore di ottime prestazioni calcistiche, che trovava un varco per trafiggere il portiere locale Lucio Nucera.

Molti atleti, comunque, si sono distinti sul piano calcistico come il cannoniere Paolo Romeo con 11 reti del “Casselli Calcio”; Matteo Scaramozzino si è aggiudicato all’unanimità il premio di miglior giocatore proprio per le sue doti calcistiche da giocatore promettente. Il miglior portiere, con appena 8 reti subiti, è stato assegnato a Giovanni Rodà mentre al giovanissimo Federico Serraino è stato consegnato il premio miglior piccolino. Premio fair-play invece a Gianluca Verderame che si è distinto in campo con i compagni e gli avversari sia a livello calcistico che personale. Da lodare le prestazioni anche di altri nomi come il soldatino Daniele Serraino, l’invincibile  trio Maesano capeggiato da Pietro, Leo e Andrea, il gladiatore Massimo Nucera,l’uomo dai 1000 goal Andrea Chinnì, il giovane talentuoso Vincenzo Gurnari, autore di 7 reti, e l’irrefrenabile Marcello Iacopino.

Alla fine il “Casselli Calcio” ha fatto festa con i propri tifosi. Il presidente Pietro Romeo ha elogiato il proprio gruppo che ha portato a casa coppa e medaglie e toglie il disturbo. L’unico rammarico per i ragazzi di Mister Scaramozzino è stata l’indisponibilità nella finalissima di Massimo Nucera a causa della febbre. Lo stesso Nucera, a fine gara ha commentato che “mi è piaciuto il carattere della squadra che dopo aver subito il 3-1 ha continuato a lottare”. Di parere diverso invece il piccolo Peppe Nucera secondo il quale “potevamo fare di più. Certo l’assenza di mio fratello Massimo Chinni si è fatta sentire anche se devo dire un bravo a tutti”.

La gara si è conclusa a suon di spumante e anguria a volontà.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!