Melito Porto Salvo (Rc), i carabinieri sono intervenuti per gli studenti in protesta

Melito Porto Salvo (Rc), i carabinieri sono intervenuti per gli studenti in protesta

melito porto salvo

melito porto salvo

I carabinieri sono dovuti intervenire presso l’istituto comprensivo “G. Familiari” di Melito Porto Salvo dove circa 60 studenti si astenevano volontariamente dalle lezioni per protestare contro asserite carenze infrastrutturali che non consentirebbero il normale svolgimento delle lezioni.

Alla base della protesta la mancanza di porte ed alcuni arredi nelle classi assegnate agli studenti.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments

1 Comment

  1. mario alberti
    24 Settembre, 20:27 #1 mario alberti

    quello che non ho capito è perchè sono intervenuti i Carabinieri.
    Si è rilevato un problema di ordine pubblico? Rischi per l’incolumità di qualcuno?
    Per mia forma mentis e soprattutto per remoti ricordi, la protesta per un diritto, quello di avere locali adeguati, mi sembrerebbe abbastanza motivata.
    Purtroppo i servizi pubblici ci abituano ad un minimalismo che mal si concilia con tematiche spesso oggetto di formazione come la legalità, le pari opportunità ed il senso dello stato.
    Rischiare l’incongruenza per un’agenzia formativa è di fatto opzionare l’insuccesso.
    Il tema è vasto e torniamo alla protesta.
    Non conoscendo bene i contorni, sarebbe opportuno che venga descritta in modo più esaustivo.
    Dopo, se necessario, sosteniamoli.
    Lottano anche per chi confonde tutti i giorni i diritti con il favori…e vive ringraziando.