Calabria: Verdi Ecologisti rivincita sul fronte Ambiente Calabria

Questo post é stato letto 30050 volte!

Il ricorso salvifico alle urne ha favorito l’avvento di una nuova compagine amministrativa. Infatti, il voto dei calabresi ha sancito l’ampia vittoria della coalizione di Centro sinistra, determinato l’elezione di Mario Oliverio a Presidente della Regione e del neo esponente della massima Assemblea Elettiva regionale,Giuseppe Giudiceandrea,sostenuto anche dai Verdi Ecologisti Calabria. Si rende oltremodo urgente – sostiene il co-Portavoce regionale dei Verdi Ecologisti, Aurelio Morrone – porre rimedio agli scempi consumati frapponendo un ampio argine di tutela,con decisivi strumenti correttivi, riguardo alle scelte sbagliate che hanno interessato i Settori strategici della Difesa dell’Ambiente e della Salute dei Calabresi, determinate in questi ultimi anni dalla maggioranza politico-istituzionale uscente.
Pertanto, al neo Presidente dell’Esecutivo, Mario Oliverio – prosegue Aurelio Morrone – che abbiamo coerentemente sostenuto nella battaglia originaria, per lo svolgimento delle primarie e, nel prosieguo, per contribuire al successo delle elezioni regionali del Centro sinistra, chiediamo di  conferire  una svolta epocale e innovativa, sin dai primi Atti di Governo, alla Questione Ambiente!
A  Oliverio – sostiene ancora il co-Portavoce dei Verdi Ecologisti Calabria – proponiamo di porre al centro dell’Agenda politico-istituzionale l’attenzione massima alle complesse problematiche ambientali, assegnando priorità ad ogni  processo, di analisi e verifica, capace d’ individuare le soluzioni ottimali  alle tante emergenze (rifiuti,inquinamenti,dissesti ambientali d’ogni genere…),che rendono sempre più precario e vulnerabile il  territorio calabrese. Chiediamo,in particolare – suggerisce Aurelio Morrone – un’inversione di tendenza nella Gestione dei Rifiuti e delle Bonifiche, un Piano contro il Dissesto del Territorio e del Consumo del Suolo, un piano sulla Mobilità Sostenibile, una Strategia regionale contro i Cambiamenti Climatici, un Piano straordinario per i Lavori Verdi (green Jobs), la Green-Economy e le Bio-Energie.
I Verdi Ecologisti Calabresi – prosegue convinto Morrone – sono,altresì, favorevoli  perché s’incentivino: l’Agricoltura e l’Agroalimentare di Qualità; che si realizzi: la difesa del Patrimonio Rurale e del Paesaggio agrario; che si attuino interventi per realizzare un adeguato sostegno alle produzioni Bio-Sostenibili ed ai Marchi UE per l’Agroalimentare d’Eccellenza. Per realizzare tutto questo occorre partire dalla Ricerca e Sperimentazione, passando dalla Divulgazione delle tecniche innovative di produzione che impone di rendere insostituibili i Servizi di Sviluppo nel Settore primario.
Tutti i Settori indicati – conclude il Co-Portavoce dei Verdi Ecologisti Calabria, Aurelio Morrone- sprigionano positive ricadute, sia sul piano ambientale sia su quello occupazionale. E’ quello cui aspirano, da sempre, i calabresi. Ma è quello che noi Verdi auspichiamo da tempo e che,ora,riteniamo si possa realizzare. Nell’assicurare la nostra convinta disponibilità, nel corroborare il nuovo Corso Regionale con un leale e costruttivo apporto, di idee e suggerimenti, per realizzare un modus  operandi trasparente,costellato di competenze,e di migliori prospettive per i calabresi,formuliamo,in questa sede, fervidi auspici per un proficuo e costruttivo Lavoro ai nuovi amministratori della Regione Calabria.-

Questo post é stato letto 30050 volte!

Author: Maria1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *