Giornata vittime mafia celebrata a Vibo Valentia

Giornata vittime mafia celebrata a Vibo Valentia

Giornata vittime mafia. Si è celebrata ieri per le principali vie di Vibo Valentia la Giornata della memoria delle vittime innocenti di mafia.

Giornata vittime mafia – Libera

L’iniziativa di è stata organizzata dall’Associazione Libera. Erano in 5mila a marciare insieme e compatti. Tanti gli studenti provenienti da scuole di ogni ordine e grado. Numerosa anche la presenza di tanti cittadini provenienti da ogni parte della Regione. Da Reggio Calabria a Lamezia Terme, da Montebello Ionico a Polistena, da Catanzaro a Cosenza, da Girifalco a Crotone. Tra loro anche i rappresentanti della Cgil, Uil, Cisl e di diversi centri di aggregazione sociale. In Piazza Municipio i prefetti di Vibo Valentia e Reggio Calabria, Guido Longo e Michele di Bari, hanno ricordato i nomi di tutte le vittime di mafia. La commemorazione è stata accompagnata dalla musica di un violino. Il pomeriggio inoltre è stato arricchito poi da due seminari tematici.

Le tappe del corteo

Il corteo è partito da Parco delle Rimembranze. Le vie di Vibo Valentia si sono riempite di storie, di testimonianze ma anche di tanto coraggio. La marcia ha fatto tappa in via Alcide De Gasperi. Si è poi proseguito fino a corso Umberto I per raggiungere infine, corso Vittorio Emanuele III e piazza Martiri d’Ungheria. Tante sono state le toccati testimonianze dei familiari delle troppe vittime di mafia. Tra queste, il ricordo di Domenica Diano, moglie di Francesco Giorgino, ucciso negli anni ’90 nella sua officina. Insieme alla donna, anche il nipote Francesco che ha mostrato orgoglioso la foto del nonno stampata sulla maglietta.

“La mafia è come la gramigna”

Soddisfatti il responsabile provinciale di Libera, Giuseppe Borello e don Ennio Stamile, responsabile regionale dell’associazione antimafia. Parole positive sono state pronunciate anche da don Peppino Fiorillo, per anni alla guida del Coordinamento provinciale di Libera. “La mafia – ha detto – è come la gramigna che si genera sempre. Spetta alle nuove generazioni, portare avanti questa lotta”.

La giornata vittime mafia che ha riacceso i riflettori su una terra più che mai bisognosa di riscatto.

Maristella Costarella

autore e collaboratore di ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!