La notte ha linguaggi

di Giuseppe Condello

La notte ha linguaggi dell’oltre quotidiano

E sono linguaggi di onirico lunare.

La bella donna ha inondato

Di gioie e tristezze i grembi

Della poesia

E un’attrice ha recitato

In un teatro per avventurieri.

La notte ha linguaggi dell’oltre quotidiano

Perché è l’anima a parlare

E si sentono venti dei mondi lontani

E una condizione umana compiuta

Nel poetico albero.

La notte ha linguaggi dell’oltre quotidiano

E saettano le luci dei corpi danzanti

L’amore quale grande bene dell’umanità.

Category Cultura

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!