WWF Rossano: “Ancora una tartaruga uccisa nei nostri mari”

WWF Rossano: “Ancora una tartaruga uccisa nei nostri mari”

“Dopo più di duecentomila anni i mari non sono più sicuri per le tartarughe di mare che rischiano continuamente di vedere il proprio numero ridursi in maniera pericolosa. I nostri mari, poi, sembrano essere un vero e proprio triangolo delle Bermuda per questa specie animale i cui esemplari continuano a perdere la vita e le cui carcasse costellano ormai sempre più le nostre spiagge. Ci giunge di nuovo oggi (20 febbraio 2017, n.d.r.) notizia e documentazione, tramite gli amici della Lega Navale che ringraziamo per la celere segnalazione, del ritrovamento sulla spiaggia di contrada Cutura, nei pressi dell’Enel, del cadavere scarnificato e ferito di una tartaruga di mare di medie dimensioni. Subito è partita la segnalazione corredata da foto esplicative.

wwf tartaruga

Come WWF Rossano – Fascia Jonica Sila Greca non possiamo fare altro che rilanciare un accorato appello: fate attenzione a non mettere in pericolo la vita degli esemplari che gravitano nelle nostre acque per fini personali e scopi prettamente di lucro. Gli ami dei “conzi”, le eliche delle barche e le reti da pesca costituiscono l’80% delle cause di danneggiamento o morte di questi esemplari e richiamiamo tutti ad una maggiore responsabilità e ad un uso corretto dei mezzi di pesca e trasporto nautici. Siamo continuamente in prima linea nella ricerca e nella tutela di nidi ed esemplari e invitiamo chiunque abbia notizie a contattarci attraverso la nostra pagina Facebook; salvaguardare il nostro ecosistema è fondamentale per la nostra vita e quella dei nostri figli. A breve chiederemo proprio agli amici della Lega Navale di organizzare insieme una campagna di sensibilizzazione sul rispetto delle specie marine”. E’ quanto scrive il WWF Rossano Fascia Jonica Sila Greca.

Tags rossano, wwf
Category Attualità, Cosenza

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!