Sibari, al via Campionati studenteschi di scacchi

Sibari, al via Campionati studenteschi di scacchi

eadv

Quasi 200 scuole provenienti da tutta Italia. Complessivamente 211 squadre per circa 1200 ragazzi; stanze occupate, dal 12 al 15 maggio, 650 in tre strutture ricettive della Marina di Sibari. C’è grande soddisfazione, tra gli organizzatori, per il successo di partecipazione ai Campionati giovanili studenteschi di Scacchi ospitati, quest’anno, dalla Calabria. “Numeri che, quando abbiamo cominciato a spiegare l’iniziativa ai partner calabresi, sembravano impossibili da raggiungere”. Lo ha detto, nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento, Antonio Maestri, presidente dell’Associazione “Quadrifoglio Arte”, da anni impegnata a realizzare la manifestazione. “Ringrazio chi ha creduto nella possibilità di ospitare qui i Campionati – ha proseguito – certo che sarà una splendida vetrina per la vostra regione, così come lo è stato per le altre regioni in cui si sono disputati”.

E di questo ne è convinto anche Avellino Emanuele Costa di “Ego travel”, l’importante tour operator calabrese che da qualche anno lavora per portare qui  l’evento. “E’ dal 2014 che giriamo in lungo e in largo la Calabria per individuare una o più strutture capaci di accogliere i campionati. Grazie alla disponibilità del “Minerva club” ci siamo riusciti. E’ stato un lavoro fatto in sinergia con tutti gli altri partner. Ciò significa – ha proseguito – che quando c’è condivisione di intenti i risultati si possono raggiungere. Siamo orgogliosi di aver dato il nostro contributo e felici di offrire un’importante occasione di promozione della nostra terra”.

Per il sub commissario straordinario del Comune Cassano allo Ionio, Cristina Chirico, si tratta di un’iniziativa che, coniugando sport e cultura, si svolge “in una location adatta: questa è la culla della Magna Graecia – ha detto – e i giovani troveranno un territorio ricco di tante cose da scoprire. In più la nostra proverbiale ospitalità farà la differenza”. Punta molto su questo evento la Fis, la Federazione scacchistica italiana. Lo ha ribadito il vicepresidente nazionale Marcello Perrone. “I Campionati studenteschi sono il nostro fiore all’occhiello e la promozione nelle scuole è un’attività che anno dopo anno ci sta dando tante gratificazioni. Portiamo avanti molti corsi di aggiornamento per i docenti e l’entusiasmo tra i banchi cresce sempre più”. Scuola, quindi, grande protagonista. A portare i saluti del direttore dell’USR Calabria, Diego Bouché, il responsabile degli Ambiti territoriali di Cosenza e Crotone Luciano Greco. “La ricchezza di questi campionati – ha affermato – è il confronto tra ragazzi di diverse realtà. Gli scacchi sono un gioco ma ciò che conta sono i valori che stanno dietro a questo gioco:  lealtà e rispetto delle regole che la scuola ha l’obbligo di diffondere tra gli allievi”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il dirigente scolastico dell’IIS di Rossano (dove si sono svolte le finali regionali)  Adriana Grispo, la quale ha sostenuto che il gioco degli scacchi è utile anche per combattere la dispersione scolastica. Soddisfatto per l’ampia partecipazione di ragazzi il presidente regionale della Fis, Rodolfo Attinà: “Sono felice che questo torneo sia stato regalato alla Calabria. Si tratta di un fatto importante perché la nostra regione, a livello nazionale, è conosciuta solo per fatti di cronaca . Questa iniziativa è utile per diffondere la sua  vera immagine e i suo veri valori. Pochi sanno, ad esempio, che proprio a Sibari sorse una scuola pitagorica che diffuse la cultura della musica, dell’astronomia, della filosofia”. Attinà, il quale si è anche detto convinto che “l’espansione del gioco degli scacchi è un indicatore di qualità e di vitalità di un territorio”, si è però rammaricato per l’assenza, a questi Campionati,  di scuole crotonesi e catanzaresi.

Francesca Stancati, delegata del Coni provinciale di Cosenza, ha sottolineato l’importanza che il Coni attribuisce agli scacchi e ha auspicato che si coniughi sempre lo sport con la conoscenza dei luoghi dove si svolgono le attività. Fortunato Amarelli ha portato i saluti del presidente di Unindustria Calabria Natale Mazzuca, evidenziando la bontà di questa manifestazione: “Abbiamo bisogno di trovare nuovi canali turistici – ha detto – in una terra nella quale si potrebbe fare tanto. Dobbiamo lavorare sugli attrattori  come il mare e il patrimonio culturale,  trovando mezzi e misure per sfruttarli quanto più possibile”. A concludere gli interventi Francesco Lupo dell’Associazione “Quadrifoglio Arte”, il quale ha ricordato il programma dei Campionati, la cui cerimonia d’apertura è prevista per oggi, giovedì 12 maggio, alle 16.30, nell’anfiteatro del Minerva Club resort & sport di Sibari.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!