Plataci CS, Un nuovo Circolo della Libertà

Plataci CS, Un nuovo Circolo della Libertà

circololiberta1

È stato annunciato dal comitato provinciale dei Circoli della Libertà l’imminente costituzione di un club a Plataci che perseguirà come obiettivo primario la tutela dell’ambiente e la promozione di politiche per un corretto sviluppo del territorio. A dirigere il Circolo del piccolo centro jonico sarà l’ingegnere Andrea Bellusci, valido professionista del settore e promotore già da tempo di azioni e proposte in favore dell’ambiente. “La consapevolezza del delicato rapporto tra l’uomo e la natura – ha dichiarato il futuro responsabile del Circolo – e la coscienza della forte interdipendenza tra dimensione economica, sociale e contesto ambientale è ormai matura ed avanzata. Noi punteremo verso uno sviluppo che soddisfi i bisogni del presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri. Inviteremo quanti amano la natura ed uno sviluppo ecosostenibile ad avvicinarsi a noi per operare insieme in difesa dell’ambiente. Così come chiederemo a quanti pensano all’ambiente come ad un pozzo senza fondo di cambiare atteggiamento ed azione, per crescere e per garantire sviluppo e tutela del territorio, ma anche per passare da una realtà incompleta ad una più omogenea e consona ai bisogni della popolazione calabrese. Con questo non vogliamo affermare che non dovranno essere sfruttate le opportunità che si presenteranno, purché queste opportunità si rapportino ed operino sempre in sintonia con il concetto di sostenibilità e difesa dell’ambiente”. A convalidare la validità dell’iniziativa, proposta da tanti simpatizzanti del Popolo della Libertà di questo versante della provincia cosentina e prossimi componenti del Circolo di Plataci, è intervenuto il Consigliere Regionale uscente del PdL, Antonio Pizzini. “Ringrazio l’ingegnere Bellusci e i tanti amici dello jonio cosentino che mi hanno voluto rendere partecipe di questa loro ammirevole intenzione. Sappiamo tutti che l’ambiente è diventato uno dei discorsi prevalenti della politica, tanto che per ogni affermazione, decisione o attività è impossibile evitare un confronto con i criteri valutativi della sostenibilità. Investire in politiche di sviluppo in armonia con l’ambiente, come ad esempio promuovendo l’installazione di impianti solari, eolici, oppure di edilizia eco-compatibile e di risparmio energetico, sta divenendo giorno dopo giorno sempre più redditizio e utile per l’uomo. Allo stesso tempo, però, bisogna promuovere azioni di sensibilizzazione e di promozione della risorsa ambiente, considerando questa possibilità come uno strumento essenziale per la crescita socioeconomica della nostra regione. Attraverso le sue articolazioni e le tante novità che il Circolo della Libertà di Plataci saprà proporre, sono certo che si potrà generare una serie positiva di opportunità ed esperienze che porteranno ad un possibile e reale cambiamento in favore di questo vitale ed importante settore”. Nel corso di un incontro con l’on. Pizzini e il direttivo provinciale del Circolo della Libertà, è stato affermato che il prossimo club si proporrà anche come interlocutore sul territorio di tutte quelle realtà produttive che desiderano, attraverso riconversioni o altre iniziative energetiche, di incidere sul futuro dello jonio cosentino, come ad esempio la società Enel, titolare della centrale di Rossano.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!