Patto Etico sul degrado di San Giacomo D’Acri (CS), “Serve uno sviluppo sostenibile”, in programma una conferenza stampa

Patto Etico sul degrado di San Giacomo D’Acri (CS), “Serve uno sviluppo sostenibile”, in programma una conferenza stampa

Vivere in un ambiente sano e respirare aria salubre è un diritto di ogni essere umano; adoperarsi perché ciò avvenga è, invece, un dovere delle istituzioni, che hanno l’obbligo di convertirsi  all’idea di uno sviluppo economico sostenibile, nel vigoroso convincimento che deve essere data priorità all’emergenza ambiente favorendo la cultura ecologica.

Secondo quanto appreso dal Patto Etico per la Calabria a seguito dei reclami di Giacomo Fuscaldo, Presidente del Circolo locale di Italia dei Valori di San Giacomo D’Acri, il quale ha investito il Patto Etico della questione, l’amministrazione acrese di centrodestra non avrebbe realizzato, allo stato attuale, alcuna adeguata programmazione che tenga conto della salvaguardia di un patrimonio comune preziosissimo, qual è il territorio di San Giacomo D’Acri.

San giacomo d'acri

San giacomo d'acri

Difatti,  le problematiche rilevanti riguarderebbero il malfunzionamento dell’impianto di  depurazione di Casalinella, la sua cattiva manutenzione, l’ammasso di rifiuti nei pressi del cimitero del luogo, e, infine, il deposito, tra questi, di sostanze altamente nocive, quali l’amianto.

Pertanto, “non possiamo più tollerare che la noncuranza e la leggerezza dell’amministrazione acrese di centrodestra prendano il sopravvento sul rispetto dei diritti dell’individuo e degli equilibri della natura.

I rappresentanti istituzionali, in primis quelli locali, devono comprendere che il miglior investimento è e deve essere quello della difesa dell’ambiente e che la salvaguardia degli equilibri ambientali è la condizione indispensabile , non solo dell’ulteriore sviluppo delle forze produttive, ma anche e soprattutto della stessa sopravvivenza dell’umanità”.

Ciò significa che è indispensabile che “le amministrazioni locali imparino a conciliare le risorse economiche di cui dispongono con l’ecologia, nella radicata certezza che oggi parlare di ambiente equivale a parlare di sviluppo economico”.

Insomma, occorre diffondere, tra i vari amministratori, l’imperativo dello” sviluppo sostenibile”, che è una forma di sviluppo non solo economico ma sociale, in cui la crescita economica avviene mediante un uso razionale delle risorse che tenga conto dei meccanismi di salvaguardia dell’ambiente, e rappresenta, perciò stesso, l’unica forma di sviluppo in grado di assicurare il soddisfacimento dei bisogni della comunità.

A tal fine, è in programma una conferenza stampa promossa dal Patto Etico per la Calabria unitamente al Circolo dei Valori di San Giacomo D’Acri, prevista per venerdì 1 Ottobre, alle ore 11,00, presso la sala consiliare del Comune di Acri, rivolta a sottoporre nuovamente all’attenzione degli amministratori acresi le gravose problematiche del territorio di San Giacomo, nonché a ridefinire i criteri attraverso i quali tutelare l’equilibrio e il valore socio-economico del patrimonio naturale di San Giacomo.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!