Intitoliamo l’anfiteatro di Altomonte a Costantino Belluscio

“Da ieri la politica calabrese è in lutto e tutti noi dobbiamo rendere omaggio ad uno degli amministratori più impegnati di questa regione. Con l’amico Belluscio scompare un pezzo nobile della politica italiana in generale e del socialismo democratico in particolare. Personaggio rappresentativo ed autorevole, oltre all’attività politica e all’impegno responsabile di sindaco, Costantino Belluscio era un grande conoscitore delle questioni legate all’autonomia locale e del funzionamento della pubblica amministrazione. Le sue opere e la sua lungimiranza resteranno a memoria e testimonianza del suo talento e della sua capacità di grande visionario. Un uomo illuminato da cui ho imparato molte cose e da cui tutti dovrebbero imparare, se vogliono davvero fare una buona politica. Spero che sarà ricordato da questa Regione e dalla sua città con grande enfasi e secondo quanto la sua vita ha testimoniato e significato per tutti noi calabresi. Oggi, nella tristezza per la dipartita di un grande amico, penso che ogni altra parola sia inutile. Perché la testimonianza del suo lavoro ed i fatti parlano per ognuno di noi. Chiedo, pertanto, al sindaco di Altomonte di intitolare l’Anfiteatro greco a Costantino Belluscio, artefice unico di quell’opera nel centro cittadino di questa bella località della Valle dell’Esaro che hanno fatto di Altomonte uno dei centri culturali e artistici più belli ed importanti del Mezzogiorno d’Italia”.

On. ANTONIO PIZZINI

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!