Ernesto Magorno su Congressi PD Calabria

Ernesto Magorno su Congressi PD Calabria

pd

pdpd

 

L’attuale fase del Pd  calabrese richiede un’assunzione corale di responsabilità da parte di tutte  le sue aree  e  la condivisione di un percorso comune che accompagni il partito alla fase decisiva dei congressi. Una fase di passaggio, confortata dai positivi risultati delle ultime amministrative, che però non deve essere sinonimo di immobilismo o di eccessivo attendismo.

L’area renziana non  attenuerà certo la sua azione innovatrice e di stimolo ma, nel contempo, non verrà meno a quel “gioco di squadra” cui si accennava sopra,  necessario per edificare le basi di una nuova e autenticamente rinnovata azione del Pd in Calabria così come a livello nazionale.

Penso pertanto che vada ribadita  la  richiesta di attuare anche in Calabria il “metodo Epifani”, ritenendo,  senza alcuna preclusione personale nei confronti del Commissario D’Attorre, che  in questa fase il Pd  debba essere guidato da un esponente calabrese, che sia  figura di  garanzia, un “traghettatore” che lo  guidi  fino  alla celebrazione  del congresso regionale. Come  già più volte sostenuto sarebbe questo un segnale forte di autonomia della classe dirigente locale che da troppo tempo ha abdicato, anche per scelte non sue, al suo ruolo di guida. Un analogo criterio dovrà essere attuato nelle diverse provincie, dove, allo stesso modo, andrebbero  individuate delle figure autorevoli,  con  grandi capacità di mediazione tra le diverse aree,  per accompagnare il partito ai congressi territoriali.

Per giungere a questo risultano ed a una soluzione pienamente condivisa da tutti  chiedo  che venga al più presto fissato  un incontro al quale dovrebbero partecipare: i parlamentari e consiglieri regionali calabresi del Pd e coloro che appartengono al partito e  ricoprono incarichi istituzionali e di responsabilità nella nostra Regione. Il raggiungimento di  una soluzione accettata da tutte le aree del Partito,  significherebbe riportare  il Pd calabrese su una rotta approvata unitariamente, senza che nessuno venga sminuito nella sua identità. E’ quello che i militanti e coloro che guardano ancora con fiducia al Pd si aspettano, stanchi di troppe divisioni e di troppe parole, ma desiderosi di essere partecipi di una storia nuova, fatta di idee nuove e di concrete soluzioni per i problemi della Calabria.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!