Crosia, la Csma realizza “l’organetto più grande del mondo”

Crosia, la Csma realizza “l’organetto più grande del mondo”

eadv

Proseguono senza sosta le attività dell’Associazione “Csma”, Centro studi music accordion di Mirto Crosia. La struttura presieduta dal maestro Rosario Lullo nel suo primo anno e mezzo di vita ha avviato collaborazioni con altri sodalizi, con le parrocchie della cittadina ionica, ma anche con diverse realtà parrocchiali dei paesi viciniori.

Il sodalizio socio culturale, senza scopo di lucro, si propone di effettuare attività musicali, in particolare, lo studio e la diffusione della musica. Non basta. E’ impegnato quotidianamente a pianificare e realizzare iniziative musicali e teatrali e numerose attività di carattere squisitamente sociale. L’ultima, in ordine di tempo, è stata caratterizzata dalla partecipazione attiva al Carnevale di Mirto Crosia. Per l’occasione il Centro studi music accordion, ha realizzato un carro rappresentante “L’organetto più grande del mondo”. E’ stato costruito in scala. Le dimensioni reali dello strumento sono state moltiplicate per 6. Le dimensioni sono le seguenti: lunghezza metri 2.15, larghezza 1.40 e altezza 1.90. Circa 4 metri quadrati. Rifinito nei minimi dettagli con materiali riproducenti lo strumento originale. Per la sua realizzazione sono servite 800 ore di lavoro.

La costruzione è avvenuta grazie all’attività di un gruppo di giovani di Oliveto Citra (Salerno), centro campano in cui è presente una sede staccata dell’associazione. L’organetto è uno strumento “popolare” il cui suono ha sempre offerto l’opportunità di “fare festa”. Nell’ambito della rassegna carnevalesca crosimirtese, il carro del Csma, ha sfilato lungo le strade cittadine. Sopra vi erano numerosi bambini che, rigorosamente dal vivo, hanno suonato il proprio organetto portando tanta allegria. Durante la kermesse il suddetto carro si è classificato a un ottimo secondo posto.
Fra i progetti futuri del sodalizio guidato dal maestro Lullo vi è la volontà di ripetere una Master class in fisarmonica diatonica, con docenti altamente qualificati. Iniziativa che lo scorso anno ha ottenuto un ampio successo.

Numerosi, infatti, sono stati i partecipanti. Diversi anche da fuori provincia. D’altronde, si tratta di un progetto importante che permette ai corsiti una concreta formazione nell’ambito di questa disciplina. Un servizio al territorio del basso Jonio cosentino e della valle del Trionto che i referenti del Csma, continuano a offrire con grande spirito di abnegazione.

Intanto, per il prossimo 20 febbraio è prevista una serata di gala, con l’esibizione di tutti gli iscritti che presso il Csma frequentano le lezioni dei diversi strumenti musicali. Gli allievi del sodalizio sistematicamente partecipano a concorsi musicali, ottenendo risultati meritevoli. D’estate, invece, prendono parte a vari concerti, sfilate itineranti e numerose esibizioni nelle piazze della Calabria, ma anche fuori dai propri confini regionali.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!