Cosenza, al Teatro Rendano concerto “Tutti a norma, senti come suona la sicurezza”

Questo post é stato letto 26650 volte!

Saranno premiate tre imprese edili e verrà consegnata una borsa di studio in ricordo di un lavoratore scomparso, oggi alle ore 18,00, in occasione della manifestazione/concerto “Tutti a norma. Senti come suona la sicurezza”, organizzato dagli organismi di rappresentanza imprenditoriale e sindacale del settore edile della provincia di Cosenza Ance Cosenza, Fillea–Cgil, Filca– Cisl e Feneal–Uil, Ente Scuola Edile Cosenza, Comitato Paritetico Territoriale, Cassa Edile Cosentina, presso il Teatro Rendano di Cosenza, concesso dall’Amministrazione comunale di Cosenza guidata dal Sindaco Salvatore Perugini.

Ad esibirsi sarà l’Orchestra Giovanile dei Fiati “Nicola Spadaro” di Delianuova diretti dal Maestro Gaetano Pisano.

L’evento culturale di sensibilizzazione e formazione sul tema della legalità e della sicurezza sul lavoro sarà introdotto dalla giornalista Raffaella Salamina che ne illustrerà obiettivi e finalità insieme agli organizzatori ed ai vertici nazionali presenti.

Verranno, quindi, consegnati i riconoscimenti alle imprese DALIA ROSANNA impegnata in maniera costante nella vita associativa dell’Ance cosentina dal 1960, SALVATORE GENTILE presente in maniera continua in Cassa Edile da marzo 1987 e LUIGI LAVIA E FIGLI  per la partecipazione assidua ai corsi  di formazione promossi dall’Ente Scuola Edile. I sindacalisti Umberto Calabrone (Fillea–Cgil), Antonio Di Franco (Fillea–Cgil comprensorio Castrovillari), Mauro Venulejo (Filca–Cisl), Bruno Marte (Feneal–Uil), hanno deciso di assegnare una borsa di studio in memoria del lavoratore scomparso sul luogo di lavoro, ANDREA LUCIANO, che sarà ritirata dalla moglie, Flavia De Santo.

L’impegno senza riserve che ANCE Cosenza e le Organizzazioni Sindacali firmatarie del contratto dei lavoratori in edilizia, attraverso gli Enti promossi e gestiti in maniera paritetica, quali l’Ente Scuola per la formazione professionale delle maestranze edili ed affini ed il Comitato Paritetico Territoriale della provincia di Cosenza (presieduti da Gianfranco Sposato) e la Cassa Edile Cosentina (presieduta da Santino Alessio) dedicano al tema della sicurezza è quotidiano ed è sul doppio fronte della prevenzione e della lotta alla irregolarità, che sono di fatto le due facce dello stesso problema.

<<Il trend di costante contenimento degli infortuni, documentato dalle statistiche – spiega il Presidente dell’Ance cosentina Natale Mazzuca- testimonia l’efficacia di questo impegno. Ma ciò non alleggerisce le preoccupazioni né ridimensiona la gravità del problema. Occorre far lavorare insieme enti appaltanti, professionisti, sindacati, rappresentanti del sistema di prevenzione e di vigilanza con le imprese per  realizzare luoghi di lavoro e cantieri sicuri>>.

<<Il desiderio e l’impegno delle nostre Organizzazioni – dichiarano i sindacalisti Umberto Calabrone, Antonio Di Franco, Bruno Marte e Mauro Venelujo -è di proseguire insieme sulla strada intrapresa, operando in favore della sicurezza attraverso azioni mirate non solo a sensibilizzare i lavoratori, ma anche a contrastare il sommerso. Il sindacato delle costruzioni è da sempre impegnato a tentare di arginare questa piaga ed a far sì che il rispetto delle regole diventi patrimonio di tutti>>.

E’ il Direttore artistico Cateriana Filardo che spiega i motivi dell’adesione dell’Orchestra “Spadaro” all’iniziativa. <<L’Orchestra di fiati nasce a Delianuova nel 2001 per diffondere i valori della legalità e della solidarietà. Fare musica insieme è possibile se si conoscono e si praticano le regole. E’ nella condivisione al rispetto ed alla frequentazione delle norme che, con entusiasmo abbiamo accolto l’invito degli organizzatori a “suonare la sicurezza” a cui sono certa l’Orchestra darà tutto il fiato di cui è capace>>. Il concerto si aprirà con l’esecuzione del brano tratto dall’omonima opera di Bellini “Norma”, e proseguirà con Enotria di De Paola, What a wonderful world di Weiss e Thiele, Giovanna d’Arco di Verdi, Sinfonia d’Aspromonte di Deraco, Festa di campagna di Filippa, The Mission di Morricone, Immagini di De Paola, Oblivion di Piazzolla, Maria di De Paola ed il Nabucco di Verdi.

Questo post é stato letto 26650 volte!

Author: Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *