Gagliato (Cz), il teatro popolare piace ai gagliatesi

Gagliato (Cz), il teatro popolare piace ai gagliatesi

Un bagno di folla per “U zzitu mutu e i sociari musci”.

Il teatro popolare piace ai gagliatesi.

Protagonista della serata la commedia in vernacolo calabrese in due atti “U zzitu mutu e i sociari musci”, della compagnia teatrale THEATRON Franco Squillacioti di Gasperina. Evento organizzato dall’Amministrazione Comunale di Gagliato che è stato un autentico successone,dimostrando ancora una volta come le rappresentazioni dialettali siano un punto di unione fra le vecchie generazioni,custodi della “lingua dialettale” e quelle giovani, che sempre meno hanno la possibilità di ascoltarla e di apprezzarla in tutta la sua musicalità. Un gran numero di spettatori,che non ha risparmiato apprezzamenti,applausi,risate e anche un pò di commozione.  “U zzitu mutu e i sociari musci”, fa quindi il pienone,incontra il favore della gente,sia per il testo sia per la regia e soprattutto per la bravura degli attori.

Forse proprio perchè la trama e lo svolgimento dei fatti rappresentavano scene reali della nostra vita quotidiana, trasposte sul palcoscenico con una certa verve e comicità. Era in un certo senso,come guardarsi ad uno specchio,con i propri pregi ed i propri difetti.Un linguaggio semplice e fluido,ricco di termini dialettali prettamente locali ed antichi,rispolverati in modo sapinte e comico.  Il teatro dialettale, meglio conosciuto come farsa, è parte della cultura gagliatese, spiega il sindaco Franco Fodaro, che insieme all’Amministrazione Comunale hanno fortemente voluto questo evento. L’amore per un ragazzo balbuziente è il tema principale della commedia. Incentrata sul dramma dei difetti fisici e tratta questo tema con ilarità ma senza perdere di vista la delicatezza e l’attenzione da riservare a questa situazione. Un amore che non viene accettato dal padre della ragazza,specialmente quando avrà modo di conoscere i consuoceri che appunto sono “MUSCI”. Nemmeno le parole del parroco riescono a convincere il padre. Solo una finta “FUITINA” studiata  a tavolino dalla moglie risce a convincere il marito Rocco Collucciello interpretato dal bravissimo Gianni Voci, che l’amore trionfa sempre e che tutti noi abbiamo  dei difetti.Con la differenza che in alcune persone sono evidenti in altre no.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!