Catanzaro, inaugurata nuova sede della federazione provinciale Pd

Catanzaro, inaugurata nuova sede della federazione provinciale Pd

La Federazione provinciale del Pd di Catanzaro ha finalmente una casa, un luogo fisico dove svolgere l’attività politica democratica. Una sede aperta a tutti, nella consapevolezza che c’è bisogno che il Partito democratico della città e della provincia di Catanzaro diano una mano, tutti insieme, per sostenere il Presidente della Regione Mario Oliverio che ha sulle sue spalle la grande responsabilità di dare risposte ai calabresi e restituire loro la speranza in un futuro possibile. Un altro obiettivo centrato, che in tempi di difficoltà economica notevoli specie per i partiti depotenziati da una dilagante antipolitica, che proprio il Partito democratico ha saputo contenere e superare, va festeggiato”.

Lo evidenzia il segretario provinciale del Partito democratico di Catanzaro, nonché presidente della Provincia Enzo Bruno, accompagnato dal segretario regionale Ernesto Magorno e dal Presidente della Regione Oliverio, per inaugurare la nuova sede della Federazione provinciale di Catanzaro, ubicata in via Fares, alla presenza del sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, Luca Lotti.

Davanti a centinaia di persone Lotti, Bruno, Magorno e Oliverio hanno tagliato il nastro di una sede facilmente raggiungibile da tutta la provincia, vicina alla Cittadella regionale che “ci presenta Catanzaro come una città che apre alla provincia e ai territori – ha detto ancora il segretario provinciale Brunosapendo che Catanzaro è l’area centrale della Calabria che deve guidare il processo di sviluppo della nostra regione.

Noi vogliamo essere una risorsa per il Pd regionale e di sostegno al presidente Oliverio nel grande sforzo che deve sopportare per superare le difficoltà determinate dalla nefasta eredità che il centrodestra di Scopelliti ci ha tramandato. Un Pd di Catanzaro unito, perché per noi l’unità è sempre stata un valore, che darà il proprio contributo nello sforzo per risollevare la Calabria e farla riagganciare al Paese e all’Europa […]”.

Bruno ha espresso apprezzamenti per il Governo Renzi che “dettando l’agenda politica ha tenuto seriamente conto del Mezzogiorno e della Calabria, come ha dimostrato anche l’esito della direzione nazionale dello scorso 7 agosto. Noi – ha concluso – saremo a fianco del nostro premier affinché la Calabria si riscatti […]”.

Non siamo disponibili a fare alleanze per fare tornare coloro che hanno alimentato inefficienza e l’assalto alle risorse pubbliche ha detto il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio. E’ importante l’azione dei soggetti politici, con il Pd che è il motore del cambiamento. Solo gli smemorati possono fare finta di non vedere le macerie create in questi anni”.

Incontrerò i livelli istituzionali, ascolterò il presidente della Regione Oliverio. Cercheremo di dare una mano e di dare forza al governo della Calabria. L’abbiamo sempre fatto e lo faremo anche oggi”. Questo è quanto ha affermato, infine, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Luca Lotti intervenendo a Catanzaro all’inaugurazione della sede provinciale del Pd, prima di incontrare l’arcivescovo della Diocesi di Catanzaro-Squillace, neo presidente della Cec, monsignor Vincenzo Bertolone.

Questa inaugurazione – ha aggiunto Lottismentisce quanti dicono che il nostro partito è disorganizzato e sta implodendo. Anche da Catanzaro e dalla Calabria lanciamo una sfida importante. L’apertura della sede è importante perché il Pd è un partito vivo, che esiste, alla faccia di chi ci dice che il partito non c’è e non è organizzato sul territorio.

Da Catanzaro parte l’organizzazione di un partito che c’è e vuole essere presente tra i cittadini e sul territorio anche nelle periferie. Non solo da Roma, ma anche da Catanzaro possiamo lanciare una sfida importante per il Pd del futuro. E’ un Pd – conclude – che riesce sempre a fare la propria parte e che sta portando avanti politiche importanti. La scissione sarebbe un errore gravissimo, non voglio neanche pensarci.

Cercheremo di capire come possiamo dare una mano al governo della Calabria come governo nazionale; lo abbiamo sempre fatto in passato, tutte le volte che il presidente del Consiglio e altri membri del governo sono venuti in Calabria”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!