Il Presidente Oliverio sul Porto di Gioia Tauro

Il Presidente Oliverio sul Porto di Gioia Tauro

eadv

E’ stato sottoscritto ieri, presso la sede della Regione,  l’accordo tra Regione Calabria, Autorità  Portuale di Gioia Tauro,  Direzione Territoriale del Lavoro di Reggio Calabria, Medcenter Container Terminal S.p.A., Confindustria di Reggio Calabria ed Organizzazioni Sindacali per la proroga della Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria.

È stata questa un’importante occasione- informa una nota dell’Ufficio Stampa della Giunta- per fare il punto sulle iniziative che in particolare riguardano l’infrastruttura portuale e l’intera area del retroporto di Gioia Tauro.

“Quella di Gioia Tauro– ha detto il presidente della Regione Oliverio-  è una infrastruttura che ha  rilevanza strategica per lo sviluppo della Calabria e dell’intero Paese. Ecco perché, in coerenza con il programma presentato agli elettori, abbiamo istituito un apposito assessorato al sistema della logistica, sistema portuale regionale e  ‘sistema Gioia Tauro’ per il quale abbiamo chiamato il professor Francesco Russo, la cui competenza in tema di portualità e  logistica è  nota e riconosciuta a livello nazionale ed internazionale.

Il nostro obiettivo è quello di realizzare intorno allìinfrastruttura di Gioia Tauro la Zona Economica Speciale (ZES).

Uno strumento per il quale, anche in queste settimane,  abbiamo approfondito l’interlocuzione con il governo nazionale, affinché siano attivate la procedure necessarie in sede comunitaria per candidare l’area portuale di Gioia Tauro a tale importante e strategico riconoscimento.”

“Abbiamo già avviato un confronto- ha proseguito-  con il Ministero delle Infrastrutture sul progetto relativo alla portualità e sulle ipotesi di riordino delle  Autorità Portuali. L’infrastruttura di Gioia  Tauro, per la rilevanza che assume nel sistema portuale nazionale e del Mediterraneo, avrà un ruolo centrale nella riorganizzazione del sistema portuale calabrese e nazionale.

L’assessore Russo è già all’opera per monitorare l’Accordo di Programma Quadro su Gioia Tauro e per definire un cronoprogramma in direzione della realizzazione di obiettivi importanti in esso contenuti e non realizzati nel corso di questi anni, con implicazioni certamente non positive,  per aiutare il porto di Gioia Tauro ad affermare pienamente le proprie potenzialità di sviluppo e la funzione strategica che può esprimere.”

Nel corso dell’incontro sono intervenuti  i rappresentanti dei soggetti firmatari dell’accordo che hanno per questo espresso soddisfazione.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!