Locri, Gal Terre Locridee e il Gal Kroton in prima linea

Locri, Gal Terre Locridee e il Gal Kroton in prima linea

Gal Terre Locridee e Gal Kroton, si stanno adoperando, per portare avanti un progetto di recupero e di valorizzazione della Capra d’Aspromonte, una delle peculiarità del territorio dell’Area Grecanica.

Purtroppo, negli ultimi mesi in Aspromonte ed in particolare nei Comuni di Casalinuovo, Africo Vecchio e Bova, intere greggi di capre aspromontane, sono stati aggrediti da branchi di lupi che hanno messo in ginocchio un’attività importante per il territorio, sia dal punto di vista dell’identità delle comunità, sia da quello ambientale e dell’economia locale.

Conseguenziale, come la perdita delle greggi, privi il territorio oltre che di una tradizione millenaria, dei veri custodi dell’area montana, inducendo alcuni storici allevatori a desistere ed abbandonare l’attività di allevamento che ad oggi rappresenta una importante opportunità di turismo sostenibile per il rilancio del territorio.

Allevata allo stato semibrado e brado, la Capra d’Aspromonte si distingue oltre che per la qualità del latte, per la sua frugalità, rusticità e l’adattarsi facilmente a condizioni di ambiente e clima poco favorevoli.

Nel concordare un incontro al fine di mettere in campo altre iniziative di tutela a favore di questo patrimonio, emblema della biodiversità della Locride, i due Gal, intendono così richiamare la sollecita attenzione delle autorità competenti, a tutela e salvaguardia di questo importante valore storico, sociale ed economico.

Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali online seguendo il calcio e la Reggina.