Gli Ispettori dell’INPS per le donne

Questo post é stato letto 23910 volte!

L’iniziativa vuole sensibilizzare tutti sulle opportunità e le tutele delle donne nel mondo del lavoro.

Il problema del lavoro irregolare e dell’economia sommersa resta una grande questione nazionale, che riguarda sia la qualità del lavoro con le sue politiche di sviluppo, sia il danno che potrebbe derivarsi sul fronte previdenziale per l’enorme cifra di evasione contributiva che esso genera. L’azione di vigilanza degli ispettori dell’ANIV interpreta le tante aspettative dell’opinione pubblica e delle forze sociali e politiche del Paese, che vedono con grande preoccupazione l’evoluzione di quella che è una vera e propria piaga sociale e che riflette i suoi effetti deleteri sul sistema economico, sui modelli di produzione, sulla sicurezza e sulla legalità. Di fronte a forme di società sempre più complesse, la sfida degli ispettori INPS e INAIL diventa più impegnativa e richiede nuovi interventi ed un nuovo sviluppo, teso alla realizzazione di pari opportunità per tutti, nessuno escluso. Il Centro Studi ANIV, richiamandosi al Programma di Azioni per l’inclusione delle donne nel mercato del lavoro, stilato dai Ministeri del Lavoro e delle Pari Opportunità con il nome “Italia 2020”, ha organizzato un importante convegno nazionale dal titolo “Tutele e Opportunità nel lavoro femminile: è tempo di crisi?”. L’evento, che si terrà sotto l’egida di importanti istituzioni pubbliche, si terrà il prossimo giovedì 15 aprile, alle ore 17, presso la sala Tokyo del Museo del Presente di Rende e registrerà la presenza di illustri relatori. All’interno del simposio si affronterà il delicato tema del lavoro femminile. Il programma prevede gli interventi del Coordinatore Regionale per la Calabria dell’ANIV, Francesca Daniele, del Direttore Regionale della DPL, Giuseppe Paolo Festa, del Presidente della Commissione Regionale per l’emersione del lavoro non regolare, Benedetto Di Iacovo, del Direttore di Confindustria Cosenza, Rosario Branda, del docente dell’UNICAL, Massimo Cundari, della Consigliera di Parità della Provincia di Cosenza, Rosellina Madeo, della Presidente del Comitato Pari Opportunità del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, Giulia Caminiti, della Vice Presidente dell’Associazione ANCORPARI di Milano, Grazia Porro, dell’Assessore alla Cultura del Comune di Rende e docente presso l’UNICAL, Delly Fabiano, dell’Ambasciatore del dialogo fra i popoli e Presidente dell’AFRICA Renaissance Time, Deo Gratias Nikinahamira, e del Presidente Nazionale dell’ANIV, Fedele Sponchia. Modererà il convegno il giornalista Valerio Caparelli. Il messaggio principale del convegno sarà: “senza un’effettiva parità non c’è inclusione e l’esercizio dei diritti fondamentali deve essere lo strumento necessario per l’evoluzione di ogni società”.

Questo post é stato letto 23910 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *