Calabria, EnergiECalabria ha tenuto a Firenze il convegno sul tema della legalità

Calabria, EnergiECalabria ha tenuto a Firenze il convegno sul tema della legalità

convegno-Firenze

convegno-Firenze

La proiezione di “Memorie incantate” ha aperto, nei giorni scorsi, a Firenze, il convegno sul tema sul tema “Regole e Legalità – Locri e l’attualità del pensiero di Zaleuco: utopia o motivo di speranza?”, organizzato dalla Fondazione Ernesto Balducci ed EnergiE Calabria.
Seguito con entusiasmo dal numeroso pubblico presente, il docu-film, interamente girato nella Locride dal laboratorio-audiovisivo “Zaleuco” di “OffiCinemAperto”, diretto da Antonio Ciano e prodotto da EnergiECalabria, ha dato il via all’incontro-dibattito svoltosi nella Sala Verde delle “Scuole Pie Fiorentine”.
Qualificati gli interventi alla discussione, da cui alla fine è emersa una grande fiducia nel recupero dei valori della legalità e della giustizia, a partire dai giovanissimi, e un messaggio chiaro sul rispetto delle Regole che cominci dalle piccole cose .
«Incontri su temi così importanti rappresentano un momento fondamentale dell’attività di impegno civile – ha detto il presidente della Fondazione Balducci, Annibale Divizia – Parlare di legalità, ma soprattutto praticarla, non è per nulla scontato ed è giusto lo si faccia a trecentosessanta gradi e con impegno».
«La svolta può venire da un modello di società nuovo – ha sottolineato Francesco Cascini, magistrato e scrittore – Il  successo non sta tanto nella repressione, bensì  in un percorso sulla strada dei diritti reali, concreti. Molte volte i diritti “negati” sono l’anticamera della violenza e delle scelte sbagliate. Nella piena attuazione della Costituzione, dobbiamo ripartire dal rispetto e dalla condivisione delle Regole, all’insegna di una società più equa, più giusta».
«I fili di tanti aquiloni sono stati recisi, ma li abbiamo tutti racolti per farli tornare a volare in alto – ha detto, ricorrendo a una bellissima metafora, Andrea Bigalli, responsabile di “Libera” per la Toscana – E per fare ciò è importante unirsi, dare vita a un’unica voce».
«Da nord a sud vogliamo un Paese unito, solidale, capace di valorizzare ogni  parte – ha detto Eros Cruccolini, già presidente del  Consiglio comunale di Firenze, che ha stretto il capoluogo toscano in un gemellaggio con il Comune di Locri – Solo la solidarietà concreta e l’agire uniti, pur nella diversità delle esperienze e provenienze,  possono generare il cambiamento che attendiamo, che i giovani attendono».
«Vogliamo parlare di Regole dando voce agli artisti, ai creativi – ha spiegato Antonio Pezzano, presidente di EnergiECalabria – L’arte rappresenta uno straordinario mezzo di comunicazione  positiva, che crea  le migliori  condizioni perché la cultura delle Regole  possa prosperare ove adeguatamente coltivata. Sarebbe perciò importante partire con un progetto nuovo di Educazione  alle Regole, che abbracci  dalla scuola materna a tutto il ciclo dell’obbligo, per cominciare così a sensibilizzare i giovanissimi, cioè i cittadini di domani».
E proprio nell’ottica di un dialogo che coinvolga in modo particolare i più giovani è stata lanciata la striscia di fumetti “Zalex”, il “normal-eroe” che interviene ovunque ci sia bisogno di insegnare il rispetto delle Regole. Una sorta di simpatico e moderno “Lupo Alberto”, stavolta uscito dalla culla delle civiltà antiche, creato dall’estro del giovanissimo Mattia Papp, appena 17 anni, per parlare di Regole in maniera nuova.

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!