Biennale Venezia: storia di Riace diventa mostra fotografica

Biennale Venezia: storia di Riace diventa mostra fotografica

La storia del piccolo comune calabrese di Riace e del suo sindaco Domenico Lucano approdano a Venezia con una mostra del fotografo Gianfranco Ferraro. Il progetto, patrocinato dalla Fondazione Progetto Arca Onlus, si intitola “Il signor Sindaco e la Città futura” e nasce per raccontare, con i tratti narrativi della favola, la recente storia di Riace, divenuta modello di convivenza e integrazione e oggetto dell’attenzione mediatica internazionale grazie all’inserimento di Lucano nella lista dei 50 leader più influenti del pianeta stilata nel 2016 dalla rivista Fortune. Una selezione delle oltre 200 immagini del reportage “Il signor Sindaco e la Città futura” verrà esposta con ingresso libero dal 3 al 27 novembre a Gangcity, evento collaterale della 15. Mostra internazionale di architettura della Biennale di Venezia organizzato da Università e Politecnico di Torino e focalizzato sul tema della resilienza urbana.

“Il signor Sindaco e la Città futura” è un progetto che racconta la rinascita e la rivitalizzazione di un comune che poco più di 15 anni fa sembrava destinato a diventare un borgo fantasma. Domenico Lucano, nel corso di tre mandati, ha accolto e inserito nel tessuto sociale centinaia di migranti da oltre 20 paesi, dando nuova vita al paese e realizzando un modello di integrazione funzionante e sostenibile. Il progetto di Gianfranco Ferraro, curato dal critico fotografico Sandro Iovine, si articola in due parti: un video-racconto fotografico, con voce narrante di Gabriele Picciotto e musiche originali del gruppo calabrese Parafonè, nel quale prende corpo la favola per tutte le età e le tipologie di pubblico, e la mostra fotografica in 25 scatti che dal 3 al 27 novembre sarà ospitata da Gangcity, negli spazi Thetis dell’Arsenale Nord di Venezia.

Ho voluto raccontare per immagini l’esperienza di Riace e di Domenico Lucano utilizzando uno stile narrativo differente da quelli circolati fino a questo momento – spiega Ferraro – perché di questi tempi è fondamentale che si raccontino modelli di accoglienza e inclusione funzionanti. Ho scelto di farne una favola per permettere la fruizione del lavoro anche ai più piccoli, ovvero coloro che saranno chiamati in un futuro prossimo a fronteggiare nuove sfide di integrazione, figlie di quanto sta accadendo oggi. A tal proposito, nel 2017 intendo portare la favola in video in tutte le scuole italiane che avranno interesse a condividere con i ragazzi il messaggio positivo rappresentato da Lucano e la sua Riace”. 

Per maggiori informazioni, gallerie fotografiche e interviste: Ufficio stampa Gangcity / www.gangcity.it. Lorenzo Foti / +39.3475220486 / press@gangcity.it / foti.lorenzo@gmail.com . Greta La Rocca / / +39.3333191963 / greta.larocca@virgilio.it.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!