Per Lamberti Castronuovo recenti intimidazioni indice di una politica nuova

Lamberti-Castronuovo

Questo post é stato letto 16460 volte!

“Non è la ndrangheta ad essere più debole ma la politica ad essere più pulitae
Questo è il mio convincimento in merito alla escalation di atti di intimidazione contro amministratori , presidenti di enti pubblici e politici calabresi”.
Lo ha scritto l’assessore Edoardo Lamberti Castronuovo in una nota stampa indirizzata ai principali organi di stampa.

“Oggi si aggiunge quello perpetrato all’assessore al lavoro della regione, federica Roccisano, alla quale non mi va di rivolgere la solidarietà di rito, che sarà pur dovuta, ma non per questo, efficace. Rivolgo alla dott.ssa Roccisano , invece, le mie congratulazioni perché evidentemente mi è lecito pensare che abbia atteso con rigore e fermezza al suo ruolo. La sua passione e’ evidente e lo dimostra girando in lungo ed in largo la regione a far conoscere il suo impegno amministrativo, senza disdegnare dall’ esprimere il suo pensiero anche davanti a platee non certo ben disposte”.

“È ipotizzabile che l’intimazione odierna sia dovuta ad un intransigente presa di posizione dell’Assessore che non avrebbe ( il condizionale é d’obbligo) concesso a taluno qualcosa che non sarebbe stata in linea con la correttezza, la legalità ,il pubblico interesse . La Roccisano, come tanti altri che amministrano la cosa pubblica , gestisce un legittimo potere , spesso sottoposto a sollecitazioni di ogni tipo: quelle ndranghetistiche , in primo luogo, ma anche di altra fonte, quale quella politica, affaristica, parentale, partitica. La ndrangheta, da sempre, ha espresso il suo potere proprio attraverso questo meccanismo. Ebbene ora le cose stanno vertiginosamente cambiando. La politica, l’amministrazione pubblica sono rappresentate in maggioranza , sopratutto alla periferia dello Stato, da persone perbene che non si lasciano certo intimidire da chicchessia”.

Lamberti conclude “è necessario che si stia al fianco degli amministratori onesti che vogliono e debbono condurre il loro lavoro in piena libertà , aiutati dalle forze dell’ordine e difesi dalla magistratura , il cui compito non è solo quello di accusare ma anche quello di difendere le persone per bene.
L’assessore Roccisano sia affiancata da forze dell’ordine dell’ordine che indaghino su ogni atto che possa aver scatenato l’ira di chi avrebbe voluto indurla a non essere quella che è : una persona onesta, una amministratrice illuminata che vuole il bene della propria terra , senza timore affrontando ogni sorta di rischio. Ne ha diritto!
Lasciamo le lacrimevoli solidarietà a chi si accontenta. Io sostengo come persona e come titolare dell’assessorato alla legalità della provincia , l’assessore Roccisano , nella sua opera pulita di amministratrice della cosa pubblica”.

Questo post é stato letto 16460 volte!

Author: antonio.albanese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *