Bevacqua: “Risolvere disservizio ferroviario basso Jonio”

Bevacqua: “Risolvere disservizio ferroviario basso Jonio”

Subito al lavoro, Mimmo Bevacqua, che da neo-consigliere regionale si schiera al fianco dei sindaci del basso jonio al fine di scongiurare l’ipotesi, paventata in queste ultime ore dai vertici di Trenitalia, di sopprimere la fermata delle 6:30 del treno regionale 3721 nella stazione di Mirto-Crosia.

Ipotesi, che nei giorni scorsi ha suscitato la mobilitazione dei primi cittadini dei Comuni del territorio, con i primi atti ufficiali prodotti dal Comune di Crosia, ai quali seguiranno le delibere degli altri Consigli Comunali, in cui formalmente, si contesta quanto annunciato dall’azienda.
Sopprimere la fermata, spiegano i sindaci, sarebbe un grandissimo disservizio ai danni di numerosi studenti e pendolari, che quotidianamente utilizzano quel treno per spostarsi.

«In qualità di Consigliere Regionale – sostiene Bevacqua – chiederò subito un incontro con i vertici aziendali di Trenitalia, al fine di affrontare questa, e altre problematiche legate al settore dei trasporti, per iniziare a lavorare concretamente contrastando l’isolamento dei territori interni che da troppo tempo ne pregiudica lo sviluppo».

«Intendo inoltre – conclude Bevacqua – far divenire prioritaria nella mia azione di consigliere regionale, la realizzazione della metropolitana leggera della sibaritide, in piena sintonia con il programma elettorale stilato dal Presidente Mario Oliverio. Progetto concretamente realizzabile e sostenibile, e che finalmente unirebbe la zona con la provincia di Crotone ed il suo aeroporto, contribuendo di fatto al rilancio di questa importante infrastruttura, sottoutilizzata e sottovalutata».

 

Category Attualità, Calabria

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!