A Locri il talento della chitarra Alessandro Santacaterina

Questo post é stato letto 5980 volte!

A Locri il giovane talento della chitarra battente Alessandro Santacaterina
Domenica 25 febbraio alle ore 18 presso il Palazzo della Cultura di Locri si terrà la presentazione del primo lavoro discografico del talentuoso musicista calabrese Alessandro Santacaterina. L’evento, organizzato dall’Accademia Senocrito e patrocinato dal comune di Locri, vedrà come ospite il noto musicista folk e compositore Mimmo Cavallaro.

Prodotto dall’etichetta Campana della MR. FEW, l’album “Santacaterina” vuole essere un progetto all’interno del quale la chitarra battente viaggia tra la world music, il Barocco, la musica sperimentale elettroacustica e quella d’avanguardia. Il disco è formato da arrangiamenti di brani già noti al pubblico chitarristico ma non solo, come il Canarios del sacerdote Gaspar Sanz (1640-1710), brani di compositori colti scritti proprio per l’occasione e proprio per la chitarra battente come il Tarantoten di Fabrizio Nastari (1991), composizioni originali dello stesso Santacaterina, e delle improvvisazioni che vanno a toccare vari stili: dalla musica ambient alla musica aleatoria, che culmina con un omaggio a Bruno Maderna ed Alberto Ginastera. In tutto ciò l’elemento popolare è il filo conduttore che accomuna questa varietà di linguaggi.

La rivista Blogfoolk in una recensione recentemente pubblicata parla di una poetica complessa e completa, dove Santacaterina sembra sguazzare con naturalezza e competenza, considerata anche la sua giovane età.
Classe 1994, Santacaterina ad oggi viene riconosciuto dalla critica come uno dei principali esponenti e virtuosi della chitarra battente a cinque ordini: il musicologo e docente dell’università di Firenze Maurizio Agamennone lo ha definito “uno dei migliori chitarristi battenti attualmente attivi’’, il cantautore Eugenio Bennato come “la prima chitarra battente della nuova generazione”.
Vanta concerti ed esibizioni presso festival, televisioni, eventi e teatri nazionali ed internazionali, è uno dei musicisti italiani ad aver preso parte alla prima mondiale di Crossopera Otherness Fear and Discovery presso il Teatro Pavarotti e successive première presso Il Serbian National Teathre di Novi Sad (Serbia) ed il Landestheater di Linz (Austria).
Collabora, inoltre, in qualità di performer o discografiche con artisti di fama nazionale ed internazionale, tra cui Enzo Avitabile, Eugenio Bennato, Gretchen Rhodes, ha collaborato inoltre con l’Hypertext Orchestra, formazione di musica etno/avanguardia. Tra i riconoscimenti ricevuti ricordiamo il recente Primo premio assoluto al concorso di composizione “Armonie per il futuro’’ tenutosi presso Rionero in Vulture (PZ).

Tra i prossimi impegni del musicista calabrese, degna di nota è la partecipazione al 6° European Guitar Award di Dresda, evento di rilievo mondiale a cui solo dieci chitarristi compositori vi hanno avuto accesso.

Questo post é stato letto 5980 volte!

Author: Redazione Notizie