Violenza sessuale a Melito Porto Salvo su minore, condanne definitive

Violenza sessuale a Melito Porto Salvo su minore, condanne definitive

Sono diventate definitive le condanne comminate nel novembre del 2020 dalla Corte d’Appello di Reggio Calabria ai giovani di Melito Porto Salvo accusati di avere abusato di una minorenne. La Corte di cassazione ha rigettato i ricorsi presentati dai loro difensori,

I giudici hanno confermato le condanne a Giovanni Iamonte (8 anni e 2 mesi di reclusione), Davide Schimizzi (9 anni), Antonio Verduci (6 anni e 6 mesi), Lorenzo Tripodi (6 anni), Michele Nucera (6 anni). Confermata inoltre la condanna a 10 mesi, con pena sospesa, per Domenico Mario Pitasi, imputato di favoreggiamento personale.

Tutto ebbe inizio con l’arresto nel settembre del 2016 da parte dei carabinieri dei giovani coinvolti, a vario titolo, nella vicenda. L’operazione era stata denonimata “Ricatto“. La giovane vittima delle violenze, all’epoca dei fatti minorenne, si è costituita parte civile contro gli imputati.