Vincenza Marrari, Una Melitese al Campo Istar 2024

Vincenza Marrari

Questo post é stato letto 56640 volte!

Dal 1 al 5 maggio 2024, presso la Scuola Italiana di Alta Formazione (SIAF) a Volterra (PI), si è svolto il Campo ISTAR 2024. Questo evento è stato concepito per colmare le lacune nelle competenze del personale italiano operante all’estero, specialmente in contesti ad alto rischio.

La terza edizione del Campo ISTAR è stata progettata per potenziare le competenze degli specialisti di intelligence nel settore privato. Tra i partecipanti figurava Vincenza Marrari, cittadina melitese, insieme a professionisti di organizzazioni non governative e aziende. Organizzato dall’Associazione Italiana Analisti di Intelligence e Geopolitica (AIAIG) in collaborazione con il Centro studi Amistades, l’evento ha coinvolto esperti delle Forze Armate, offrendo ai partecipanti un programma completo di moduli teorici online seguiti da intense attività pratiche.

Il campo ha posto l’accento sulla gestione dello stress psico-fisico durante le missioni, le emergenze sanitarie, gli equipaggiamenti di emergenza e i piani di evacuazione. I partecipanti hanno sviluppato una consapevolezza situazionale avanzata e una superiorità cognitiva. Inoltre, il programma includeva la preparazione informativa dell’ambiente operativo, l’analisi predittiva delle potenziali minacce, la gestione dei rischi, la comunicazione interculturale e tecniche operative HUMINT, OSINT e InfoOps.

Vincenza Marrari, socia professionista “Analista Junior” di AIAIG, è laureata in Scienze Sociali e ha conseguito un Master in “Criminologia applicata per l’investigazione e la Sicurezza Pubblica”. È inoltre volontaria attiva delle Misericordie d’Italia dal 2017 e ha operato in contesti di emergenza, come le alluvioni in Emilia Romagna nel maggio 2023.

“È stato un onore partecipare al Campo ISTAR,” ha dichiarato Vincenza. “Una vera sfida e un passo avanti verso la maestria nell’arte dell’Intelligence. Attraverso esercitazioni tattiche e analisi strategiche, si acquisisce la capacità di interpretare il mondo sotto una luce diversa, prevedendo eventi ancora non manifesti.” Ha aggiunto: “L’intelligence richiede l’uso della conoscenza con tattica e precisione, qualità che questo campo insegna con maestria. Ogni prova affrontata e ogni ostacolo superato rappresentano un significativo avanzamento. Questo campo di addestramento è la fucina dove si temprano le menti più brillanti, pronte a impegnarsi con umiltà, abnegazione, conoscenza e volontà.”

Nel confronto sul campo con altri team, quello di Vincenza Marrari ha sfiorato la vittoria, mancandola per pochi punti rispetto al team vincente. Tuttavia, la conoscenza e la collaborazione con professionisti provenienti da altre regioni italiane rappresentano una crescita e un’opportunità di future collaborazioni che vanno oltre la competizione simulativa.

Antonio Figliomeni al Campo ISTAR 2024

Questo post é stato letto 56640 volte!

Author: redazione.news