SS 106, effettuati tanti lavori ma serve fare ancora altro

SS 106, effettuati tanti lavori ma serve fare ancora altro

Riceviamo e pubblichiamo:

L’Associazione Amici di Raffaele Caserta, con l’associazione ANCADIC ONLUS (Responsabile unico Vincenzo Crea),rende noto che in questi giorni si è monitorato sulla ss 106 Jonica per verificare i lavori svolti dalla società ANAS, Compartimento Catanzaro.

Sulla base del nostro controllo, abbiamo notato che sono stati effettuati diversi lavori in merito alle nostre segnalazioni e siamo ben felici di avere contribuito alla sicurezza stradale grazie agli interventi che si sono attivati.

Ve ne elenchiamo una serie, iniziando dagli autovelox che hanno aiutato a ridurre incidenti in quel tratto (dal km 0 al km 50) , negli angoli sotto il cavalcavia tra Pellaro e Bocale, che rappresentavano un rischio reale per l’automobilista. Si è provveduto al ripristino dell’asfalto in diversi tratti di quel percorso. Ripristinata anche in diversi punti la segnaletica sia originale che verticale.

Abbiamo ottenuto anche in piccola parte la sistemazione del bivio di Roghudi lato mare con delle barriere e con illuminazioni che segnala il pericolo di questo svincolo.

Anche a Marina di San Lorenzo sono stati effettuati diversi lavori per la sicurezza.

Ovviamente non bisogna abbassare la guardia perché i pericoli di questa ss 106 sono tanti e imprevedibili; ricordo l’ultima vittima di pochi giorni fa del povero ciclista nel tratto a Pellaro, dove ancora le cause sono da accertare.

Ci sono tante segnalazioni da noi fatte e siamo in attesa che vengono riassestate.

Invitiamo dunque ANAS ad intervenire come più volte segnalato sul bivio di Condofuri dove c’è un grave pericolo all’uscita delle scuole con un via vai di studenti e le auto sono costrette a fare zigzag per evitare le persone. In quest’ultimo caso chiedo di intervenire con la massima urgenza sia ad ANAS sia all’amministrazione comunale di Condofuri.

Proseguendo ancora sulla Jonica nel bivio di Bova Marina, abbiamo già segnalato ieri il pericolo di quello svincolo dove si continua ad assistere a continui incidenti sia pure con semplici tamponamenti, ancora più pericoloso quando ci sono dei mezzi pesanti che non riescono ad uscire dallo svincolo in direzione Palizzi, essendo costretti a fare una manovra pericolosissima bloccando il traffico sia lato Melito che lato Palizzi.

Anche in questo caso raccomandiamo alle autorità preposte di intervenire con urgenza per trovate una soluzione al problema.

Continuando sempre sulla ss 106 arriviamo a Bova Marina; qui abbiamo più volte segnalato il crollo di un muro a ridosso della Ss 106 che è alto circa 20 metri con delle crepe con il rischio di crollo.

Faccio notare ad ANAS e al Comune di Bova Marina che si sta aspettando fin troppo per intervenire alla soluzione di questo problema.

Proseguendo sulla Ss 106 nel tratto Galati, dove i lavori sono in disordine da tempo, è iniziata la demolizione del fabbricato e vorremmo che i lavori proseguissero e che le autorità informassero circa il blocco dei lavori.

Per come è stato lasciato attualmente, potrebbe creare ancora più danno con l’arrivo dell’inverno.

Chiediamo alle autorità competenti di fare un sopralluogo per rendersi conto del pericolo.

Ringrazio anticipatamente le autorità sperando che questo mio messaggio venga accolto e si prosegua per mettere ancora in sicurezza la Ss 106.

Gaetano Pace, Presidente dell’Associazione Amici di Raffaele Caserta

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!