Promozione Calabrese, il Borgo Grecanico Melitese festeggia la salvezza

Promozione Calabrese, il Borgo Grecanico Melitese festeggia la salvezza

Un pareggio in casa del Brancaleone, promosso nel campionato di Eccellenza, ha permesso al Borgo Grecanico Melitese di ottenere la salvezza nel campionato di Promozione girone B.

Una stagione esemplare quella della compagine guidata da mister Antonio Cormaci che tra mille difficoltà, l’impossibilità di giocare e allenarsi sul terreno di gioco “Saverio Spinella” praticamente per quasi tutta la stagione, ha ottenuto un traguardo importante. Merito anche di tutta la dirigenza e dei tifosi che non hanno fatto mancare il loro apporto. Molti i giovani valorizzati in questa stagione, come da filosofia della società, che fanno ben sperare per il futuro.

Dopo il triplice fischio finale, mister Cormaci ha affidato alla sua pagina Facebook personale un lungo post di ringraziamenti sulla stagione appena conclusa:

Prima dei soliti saluti di congedo, vorrei ringraziare brevemente quanti hanno contribuito al raggiungimento del nostro obiettivo primario che era quello della salvezza diretta. Risultato raggiunto da un gruppo di giocatori unito e motivato, che è riuscito a fare cose stupende ma anche cose disastrose.

ll primo pensiero va a coloro che, prestando il loro aiuto volontario, ci offrono un servizio insostituibile, dimostrando un sincero attaccamento ai giocatori ed alla società.
Mi auguro che nella prossima stagione saremo in grado di eguagliarci e, perché no migliorarci.
È con questo entusiasmo che il BGM comincia a rivolgere la propria attenzione alla prossima stagione calcistica per attribuire una speciale attenzione al settore giovanile.

La volontà è di creare un vivaio di ragazzi atleticamente preparati e forti sul piano motivazionale, provenienti soprattutto dal territorio della nostra città. Il calcio potrebbe in tal modo rafforzare il proprio ruolo di collante sociale, avvicinando molti giovani, e le loro famiglie, ai campi da gioco. Non solo la ASD Borgo Grecanico Melitese, come squadra, ne uscirebbe arricchito – raggiungere grandi obiettivi con le sole proprie forze a disposizione è certo un punto di merito – ma anche la cittadinanza intera.

Un sensibile potenziamento del settore giovanile potrebbe rappresentare una importante opportunità per tutti quei ragazzi che nutrono una forte passione per il calcio ed aspirano a praticarlo a livelli più alti, o più semplicemente che meritano di entrare a farne parte sara’ sempre più impegnato nel sociale e, se le Istituzioni l’affiancheranno, potrà dare molto alla città per rendere più semplice e felice la vita ai ragazzi, ai loro genitori ed a tutta l’intera comunità.

Un ultimo ringraziamento a chi ha dato tutto dal primo istante, a chi si è perso e poi si è ritrovato e anche a chi non ci ha creduto perché per noi è stato da stimolo per fare meglio abbiamo fatto azioni e goal di grande fattura tecnica esprimendo quasi sempre trame di gioco piacevoli da vedere.

Grazie a tutti i ragazzi che hanno preso parte a questa stagione, grazie a chi andrà via e grazie a chi rimarrà per onorare e difendere la nostra maglia. Forza BGM.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, ed ideatore insieme a Nino Pansera della testata ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Marketing Manager in Irlanda.