Palizzi Marina: Presentati i progetti del Gal filiera vitivinicola

Palizzi Marina: Presentati i progetti del Gal filiera vitivinicola

La Sala Consiliare del Comune di Palizzi, ha ospitato nei giorni scorsi l’incontro organizzato dal GAL Area Grecanica in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Palizzi per presentare al territorio le opportunità offerte dal Piano di Azione Locale (PAL) 2014-2020 dell’Area Grecanica alle aziende vitivinicole dell’Area Grecanica. Per le imprese, è stato un’ evento importante atto a migliorare la competitività del comparto vitivinicolo dell’Area Grecanica attraverso il recupero e la valorizzazione dei vitigni autoctoni e locali (vigneto di tutela e sperimentazione e vivaio per la coltivazione delle barbatelle) e la sperimentazione di nuovi vini (cantina sperimentale per le micro vinificazioni e annesso laboratorio di analisi).

L’incontro

I saluti ai presenti, a cura  del promotore dell’evento, Carmelo Pansera consigliere del CdA del GAL Area Grecanica, hanno preceduto l’intervento del neo eletto Sindaco di Palizzi, Avv. Umberto Felice Nucera, che ha rinnovato l’intento della sua amministrazione a collaborare con le numerose attività che il GAL realizzerà per l’attuazione del PAL Area Grecanica ed in particolare le iniziative riguardanti la filiera vitivinicola.

Il Presidente del GAL Area Grecanica, Dott. Filippo Paino, ha poi esposto le due strade su cui attualmente si sta muovendo il GAL Area Grecanica: da un lato il rinnovo delle vesti del Gruppo di Azione Locale (con una revisione della Statuto ed un ampliamento della sua base sociale) e dall’altro l’attuazione del PAL Area Grecanica.

Il Piano di Azione Locale, ha detto Paino, offre una grande opportunità alle imprese esistenti e nascenti del nostro comprensorio: grazie al progetto integrato La Vigna del Padre – ha continuato il Presidente Paino – già approvato e con un budget di 670.000 euro. “Quello che vi stiamo dando stasera è un aut aut – ha concluso il Presidente del GAL Area Grecanica – se questa opportunità non verrà colta, l’Area perderà anche queste risorse. Non vi chiediamo di darci una risposta stasera, ma oggi possiamo cominciare a tracciare un percorso per metterci in rete ed iniziare a lavorare insieme.

L ‘idea del progetto integrato

Ha quindi preso la parola l’ Ing. Piero Polimeni, Responsabile del PAL Area Grecanica, che ha illustrato nel dettaglio il Progetto Integrato La Vigna del Padre, al quale potranno partecipare anche Operatori del Turismo Sostenibile per valorizzare il progetto integrato all’interno degli Itinerari Enogastronomici della Calabria Greca.

L’idea della Vigna del Padre, ha detto il Responsabile del PAL Area Grecanica, nasce dal lavoro di ricerca territoriale svolto dal GAL Area Grecanica nell’ambito del PSL Neo Avlàci 2007-2013 e dagli incontri con il Prof. Orlando Sculli che ha realizzato a Ferruzzano un Vigneto di Salvataggio in cui sono custoditi più di 100 vitigni autoctoni della provincia di Reggio Calabria e, tra questi, molti del territorio dell’Area Grecanica.

Sarà realizzato da una Rete di Imprese del Settore Vitivinicolo (Polo) operanti nell’Area Grecanica, cui si possono aggiungere imprese che operano per la promozione del territorio.

Questo raggruppamento di imprese indipendenti, ha precisato,  comprese start up, organismi di consulenza e organismi di ricerca, avrà l’obiettivo di stimolare l’attività economica/innovativa della microfiliera vitivinicola dell’Area incoraggiando il lavoro e l’uso comune di impianti e lo scambio di conoscenze ed esperienze, nonché contribuire in maniera efficace al trasferimento di conoscenze, alla messa in rete ed alla diffusione delle informazioni tra le imprese che costituiscono la Rete/Polo.

L’articolazione della progettazione

Prevede la progettazione e la sperimentazione concreta, utilizzando conoscenze e tecnologie disponibili, di servizi innovativi a sostegno delle aziende vitivinicole del territorio grecanico che, per le ridotte dimensioni aziendali, non sono in grado di realizzare singolarmente i suddetti investimenti. L’attivazione di tali servizi innovativi comuni avrà come diretta ricaduta l’aumento dell’attrattività dell’Area dell’IGT Palizzi anche per la realizzazione di nuovi investimenti qualificati nel settore vitivinicolo. Il Progetto Integrato La Vigna del Padre costituirà una forte motivazione per i giovani e per i cittadini dell’Area Grecanica per avviare nuove iniziative imprenditoriali nel Settore Vitivinicolo.

Operazioni del Piano di Azione

Il Progetto Integrato La Vigna del Padre sarà realizzato attraverso le seguenti Operazioni del Piano di Azione Locale:

  • Operazione 16.2.1.2 – Progetto Pilota “La Vigna del Padre”
  • Operazione 4.1.1.1 – Vigneto – Vivaio di Tutela e Valorizzazione dei Vitigni Autoctoni dell’IGT Palizzi (investimento collettivo)
  • Operazione 4.2.1.1 – Cantina Sperimentale per la Produzione dei Vini IGT Palizzi (investimento collettivo)

È toccato poi al Professore Sculli, presente all’incontro, spiegare dettagliatamente come è nata l’idea del Vigneto di Salvataggio, sottolineando l’importanza della valorizzazione dei vitigni autoctoni del comprensorio.

Infine, ha preso la parola l’Ing. Salvatore Orlando nella doppia veste di esperto che ha elaborato originariamente l’iniziativa proposta con il PAL approvato e di presidente della Cooperativa vitivinicola Terre Grecaniche ubicata a Palizzi. Nel dichiarare l’interesse a partecipare allo sviluppo del progetto, il suo intervento ha permesso di approfondire e rafforzare l’idea progettuale, insieme  ai presupposti economici, sociali ed identitari che hanno portato alla sua genesi.

L’ incontro, che ha visto partecipare numerosi operatori della filiera vitivinicola, si è concluso con il darsi appuntamento a breve per proseguire la discussione e coinvolgere il maggior numero possibile di operatori dell’Area.

Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali online seguendo il calcio e la Reggina.