Montebello Jonico, la replica di Macheda a Zampaglione

Montebello Jonico, la replica di Macheda a Zampaglione

Riceviamo e pubblichiamo:

“Egr. Presidente,

in qualità di Consigliere comunale e capogruppo de “L’Officina delle idee”, nel complimentarmi per la pregevole iniziativa assunta dal Comitato che Lei rappresenta, prendo favorevolmente atto della forte voglia di partecipazione che traspare dalla Sua missiva.

Mi dolgo che, stante quanto Lei scrive, sia ad oggi rilevabile una scarsa attenzione del Sindaco e della Giunta comunale nei confronti di quella che da altre parti sarebbe definita un’apprezzabile manifestazione di cittadinanza attiva e che, a mio parere, andrebbe invece sostenuta, incoraggiata e valorizzata come peraltro previsto dai programmi elettorali, a suo tempo stilati da tutte le liste in lizza per il governo del comune e che, mi piace ricordarlo, davano grande rilevanza a forme di incentivazione della partecipazione popolare.

Leggendo alcune delle proposte e delle richieste che il Suo Comitato avanza all’Amministrazione comunale, noto con soddisfazione che numerose sono quelle di cui già si parlava nel programma elettorale de «L’Officina delle Idee» e per le quali in questi mesi, come consigliere comunale, ho già provveduto a presentare formali atti consiliari o ancora altre per le quali mi sono speso in prima persona ancor prima di arrivare all’impegno politico diretto.

A tal riguardo, con riferimento alla Consulta delle Associazioni, alla cui istituzione, insieme ad altri esponenti del terzo settore montebellese e d’area, avevo dato impulso durante l’Amministrazione commissariale, Le segnalo che, stante le previsioni regolamentari, sarebbe già dovuta partire la fase transitoria d’avvio (fine giugno) per arrivare, entro fine agosto, alla sua integrale messa in funzione. Su questa tematica, al fine di comprendere le motivazioni dei ritardi accumulati nella messa in funzione di tale organo e sollecitarne l’attivazione, sarà avanzata apposita interpellanza al Sindaco.

Per quanto riguarda invece i solleciti che il Suo Comitato fa in merito al Servizio Idrico Integrato e all’adozione di strumenti per il «baratto amministrativo» Le evidenzio che ambedue le questioni sono state attenzionate dal sottoscritto, la prima presentando al Sindaco una formale richiesta di convocazione della Conferenza dei Capigruppo, per la quale non ho ancora ottenuto risposta alcuna, la seconda proponendo, unitamente ai consiglieri del Gruppo «Direzione Cambiamento», una mozione consiliare, che dovrebbe essere discussa al prossimo Consiglio e, se approvata, impegnerà il Sindaco e la Giunta ad approvare un regolamento che istituisca e regoli, anche nel nostro comune, la pratica del «baratto amministrativo».

Condivisibili ed apprezzabili, appaiono infine le altre considerazioni che il Comitato fa nella missiva e per alcune delle quali sono già in fase di proposizione, a cura del sottoscritto, le opportune azioni consiliari. A tal fine, nel rinnovarLe la stima per l’apprezzabile lavoro svolto nell’esclusivo interesse della comunità, qualora il Comitato lo ritenesse utile ed opportuno, esprimo la mia piena disponibilità ad un incontro per discutere più approfonditamente delle problematiche rilevate ed eventualmente fare da tramite affinchè delle stesse possa essere interessato il Consiglio Comunale tutto”.

Cordiali saluti
Fabio Leandro Macheda
Consigliere Comunale

Capogruppo “L’Officina delle idee”

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!