Melito, scout all’opera per la pulizia della Villa Comunale

Melito, scout all’opera per la pulizia della Villa Comunale

eadv

“Procurate di lasciare questo mondo un po’ migliore di quanto non l’avete trovato”.

Spinti e accompagnati dalle parole di Baden Powell, educatore e scrittore inglese, noto soprattutto per essere stato il fondatore nel 1907 del movimento mondiale dello scautismo, il clan Melito P. S. 1 ha deciso ieri di mostrare all’intera cittadinanza, un segno concreto di cambiamento e la volontà di voler davvero cambiare le cose.

gruppo scout melito alla villa comunale

gruppo scout melito alla villa comunale

Muniti perciò di guanti, paletti e tanto tanto sorriso, si sono recati nel pomeriggio di ieri alla villa comunale, dove hanno scelto di “rimboccarsi le maniche” per rendere appunto migliore uno dei tanti punti di incontro più significativi del paese.

Il gruppo scout dall’entrata della villa ha iniziato a ripulire le aiuole dai vari rifiuti trovati intorno (lattine, bottiglie di plastica, carte) per continuare anche nella parte superiore della villa stessa.

Successivamente hanno deciso di “adottare” due aiuole dove hanno piantato le parole chiave del loro percorso, scritte su dei cartelli; parole che li hanno accompagnati nella crescita sia individuale che collettiva. Parole come dono, servizio e rispetto.

Tutta questa attività ha preso vita in seguito ad un lungo percorso dove il servizio è stato l’argomento principale.

Nei vari incontri settimanali, i ragazzi hanno ascoltato testimonianze e vissuto esperienze di crescita, utili a rafforzare lo spirito di servizio.

Il monito che ha anche spinto il gruppo ad agire è stato soprattutto il voler ripulire una zona dove quotidianamente c’è una sostanziale affluenza di bambini di tutte le età. Aiutati dai loro capi, Angela Modafferi, Raimondo Tripodi e Salvatore Sgrò, grazie a questa azione di volontariato per il proprio paese hanno dimostrato che, per riuscire a mettersi in gioco e a credere nei propri valori, serve ben poco.

paletti con parole chiave

v

Il tutto è stato possibile ovviamente grazie al consenso dell’Amministrazione comunale, che ha in precedenza ricevuto il 27 febbraio scorso, dallo stesso clan, la Carta del coraggio “I passi di coraggio”, un documento scritto dove il gruppo decide di impegnarsi concretamente per il proprio territorio.

Il clan MELITO P.S.1 è composto da 16 membri della branca R/S (rover e scolte) che, sulle parole di Baden Powell, hanno deciso di mantenere la propria promessa di Esploratori, anche quando prenderanno strade differenti nella loro vita.

Questa azione di coraggio, rappresenta naturalmente un importante tassello di speranza per l’intera comunità di Melito di Porto Salvo.

Arianna Modafferi

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!