L’ordine dei Gesuiti…

L’ordine dei Gesuiti…

eadv

di Virginia Iacopino

L’emblema dell’ordine dei Gesuiti è un disco raggiante e fiammeggiante sormontato da una croce nelle cui punte si trovano i tre chiodi della passione. Ignazio da giovane non amava lo studio,si trastullava tra un divertimento e l’altro, cantava, ballava e danzava con grande piacere, bagordava con i cortigiani più corrotti. Morì in un conflitto tra il Papa Paolo IV e il re di Spagna Filippo II entrambi difendevano i loro poteri economici.

Il pericolo dello scisma degli Ugonotti che si opponevano alla monarchia francese con un’aspra guerra di religione era incombente. Mecenatismo e privilegi in tutti i settori e abusi di potere clerico monarchici erano il pane quotidiano. Carlo Carafa,cardinale fu accusato di aver indotto lo zio Pontefice a scatenare l’insensata guerra contro la potente Spagna. Carlo Borromeo Ignazio e Filippo Neri guidarono la guerra contro i protestanti.Immensi favori ricevevano da Pio IV zio di Carlo che addirittura lo fece partecipare al Concilio di Trento.

Molte furono le assurdità di Carlo. Quando era proprio necessario parlare con una donna molto influente lo faceva in presenza di testimoni ecclesiastici e in un pubblico luogo: I Gesuiti protessero ebrei,musulmani,prostitute e carcerati ad una sola condizione: si dovevano convertire al cristianesimo ed accostarsi frequentemente alla confessione ed alla comunione. Bisogna riportare alla memoria che fu proprio Pio IV che aumentò le dimensioni del ghetto romano e permise agli ebrei di aprire poco fuori le mura negozi che favorirono l’aumento degli affari commerciali di cui il Vaticano godeva dei suoi frutti. Papa Francesco sta conducendo una guerra contro il femminismo, l’omoaffettività mentre la Chiesa Evangelica Valdese, a larga maggioranza apre con cristianità all’omosessualità e benedice le loro coppie.

Ha quindi raggiunto un elevato concetto maturo rispettoso delle diverse posizioni sessuali. Don Andrea Gallo ci ha insegnato che la repressione sessuale nei seminari causa tante sofferenze coperte dal silenzio delle gerarchie ecclesiastiche. Omosessualità, pedofilia, violenze sessuali non costituiscono rarità nella Chiesa Cristiana che, se non scoppia lo scandalo pubblico la chiesa, provvede a trasferire il prelato ad altra diocesi e la peste cammina.

Don Gallo affermava che agli omosessuali, alle lesbiche, ai trans bisogna garantire pari opportunità e dignità sociale. Egli accoglieva senza pretendere l’odiosa tassa della conversione tutti quanti. Nella psicologia sessuale è difficile definire il concetto di normalità. Quante tragedie psicologiche stanno crescendo in questo terreno che non accetta la diversità affermando che la vera famiglia è solo quella costituita sul matrimonio tra uomo e donna. In genere la famiglia lui-lui lei-lei è più salda e più morale delle tantissime famiglie considerate socialmente normali.

Non discriminiamo, lasciamo vivere la vita affettiva che la coppia si è scelta. Quanti personaggi cattolici di rango elevato silenziosamete non si mettono alla gogna e si impartisce loro la Comunione? Secondo la credenza gesuitica del passato era per volontà di Dio che gli africani venivano utilizzati dai padroni bianchi che li schiavizzavano per lavorare nei loro latifondi. I Gesuiti, a più riprese, vennero espulsi da numerosi stati per le discordie, i disordini e le guerriglie che provocavano. Ciò avvenne perfino nella Cina, l’impero più vasto ed ordinato della terra dove i Gesuiti approfittando vergognosamente della mitezza e dell’accoglienza per uno scambio culturale istigarono i sudditi a non ubbidire al loro imperatore ma all’insegnamento del Papa Vicario di Dio che risiedeva in Italia perchè ogni altro culto agli occhi del Dio vero era abominevole punito per l’eternità nel fuoco eterno.

Battezzavano a tutto spiano calpestando le loro credenze religiose.Ancora oggi la Chiesa Cattolica non mette al bando l’assurdità della superstizione tenendo in piedi la credenza che toccando la lapide con la mano sinistra del Santo Nepocumeceto si avrà fortuna per dieci anni. Mi chiedo se la durata della grazia è dimezzata toccando dove si vuole la sua statua che si trova dappertutto senza bisogno di andarlo a trovare nella sua lapide in Boemia.

Papa Francesco predica bene di volere una chiesa povera,mi sembra un prete di sinistra che sventola la bandiera rossa con falce, martello e stella. Ma i fatti concreti e sostanziosi dove sono? La fabbrica dei Santi e dei cardinali funziona a pieno ritmo, gli amuleti sacri vengono comprati massicciamente. Ho l’impressione che sta spirando il vento favorevole ad un nuovo Concilio Vaticano per mettere a tacere i moderni Savonarola, Calvino, Lutero, Voltaire ecc. Quale saranno le nuove alleanze tra potere temporale e potere spirituale? Il martire piagnone frate Savonarola,profeta suggestivo,dava frustate al clero e ai principi corrotti. Piagmoni raccoglieva e andava predicando:aspetto che la Chiesa cristiana sia flagellata al più presto per liberarla dall’anticristo che in essa vive in compagnia dei ricchi e potenti clericali. Occorrono purezza di costumi materiali e spirituali.

Invito Papa Francesco a leggere la lettera inchiesta rivolta al Vescovo dai gruppi del dissenso cattolico milanese che hanno interrogato clerici, parroci e popolo delle diocesi milanese; hanno scoperto le potenti alleanze tra la ricchissima gerarchia ecclesiale e il capitalismo accumulato a danno dei lavoratori. Cristo è stato sconfitto perchè i politici,i ricchi e i sacerdoti lo hanno crocifisso.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!