Lazzaro, arbusti e rami sulla SS 106: richiesta di Crea e Pace

Lazzaro, arbusti e rami sulla SS 106: richiesta di Crea e Pace

eadv

Riceviamo e pubblichiamo:

Si richiede un urgente intervento lungo il tratto di Ss 106 di Lazzaro compreso tra il km 19+IX e il km.19+VIII, finalizzato a ridurre il pericolo per la pubblica incolumità derivante dalla presenza di arbusti e rami che si protendendo sulla strada statale e costituiscono ostacolo alle condizioni di transitabilità e alla leggibilità della segnaletica e diminuiscono notevolmente in quel tratto l’illuminazione stradale, in quanto producono ombra sulla strada. Non è permesso ai conducenti di notare la presenza dei pedoni e sei veicoli a due ruote che ivi transitano.

pericoli ss 106 lazzaro

pericoli ss 106 lazzaro

Il pericolo è fortemente accentuato dai cavi elettrici dell’impianto dell’illuminazione pubblica che passano tra i rami degli alberi, alcuni sostenuti da cavi d’acciaio, altri penzolanti tra i rami. Tale stato di fatto rappresenta un alto indice di pericolosità per la circolazione stradale giacché, specialmente, durante i forti temporali con vento e fulmini potrebbero crollare i rami o parte di alberi, evento che si può verificare anche in condizioni di relativa quiete, visto che i rami mossi dal vento provocano sui cavi azioni tali da poter determinare il crollo del palo dell’illuminazione, che nella caduta trascinerebbe gli altri vetusti ed in alcuni casi instabili pali collegati tra loro con detti cavi e si riverserebbero sulla Ss 106. In tal caso le conseguenze sarebbero tragiche.

Con l’occasione si segnala una ulteriore situazione di pericolo al Km 20+III lato mare della Ss 106 rappresentata dai rami di due alberi che protendono sulla carreggiata, alcuni rami secchi minacciano di cadere sulla sede stradale. Durante il maltempo che si è abbattuto sulla zona nel mese di novembre 2015, alcuni rami sono crollati interessando la banchina e si è provveduto a spostarli di qualche metro, ma ancora insistono inspiegabilmente sul posto.

Nella nottata dello scorso 25 aprile il vento ha abbattuto un grosso ramo di un albero i cui rami da tempo protendono sulla strada comunale – lungomare Cicerone di Lazzaro. Fortunatamente in quel momento non vi erano pedoni o veicoli in transito. Sebbene si sia creata una situazione di grave pericolo per la circolazione veicolare e pedonale, specialmente di notte, visto che i rami crollati si sono riversati sulla strada si sarebbe dovuto circoscrivere l’area e apporre la relativa segnaletica indicante il pericolo. Sui rami crollati è stato apposto del nastro segnaletico bianco/rosso. Poco più avanti nella mattinata di domenica 21 febbraio è crollata sul marciapiede all’altezza del ristorante “Gardenia” una parte della cima di una palma alta circa dieci metri e nella prima decade di questo mese altri rami di palma si sono staccati nello stesso punto, anche in tal caso è stato apposto del nastro segnaletico bianco e rosso e ancora non si è provveduto alla rimozione.

E’ stato chiesto alla polizia municipale di individuare le responsabilità di questo stato di grave pericolo per la circolazione veicolare e per l’incolumità pubblica, determinato anche dai rami delle palme situate sul lungomare Cicerone di Lazzaro che continuano a staccarsi interessando il marciapiede e la strada comunale, verificando se è stato portato a termine ed eliminato il pericolo per la incolumità pubblica a seguito dell’intervento di potatura delle palme eseguito dalla protezione civile operante nel comune di Motta San Giovanni nel mese di maggio 2015.

Vincenzo Crea e Gaetano Pace

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!