Bernardo Russo: “Appello per tutelare il nostro mare”

Bernardo Russo: “Appello per tutelare il nostro mare”

Il Sindaco di San Lorenzo, Bernardo Russo, si rivolge ai Commissari di Bova Marina per tutelare fin da ora il mare dell’area grecanica.

“Appello per tutelare il nostro mare”

Di seguito l’appello del Sindaco e Componente Autorità Idrica della Calabria, Bernardo Russo.

“Con spirito costruttivo, e senza alcuna intenzione di alzare sterili polemiche; vorrei invitare la Commissione Straordinaria che guida il comune di Bova Marina ad adottare, sin da ora, quanto necessario per evitare che si ripetano episodi di inquinamento marino, durante l’estate; con disagi per tutto il comprensorio e la compromissione della stagione turistica.
In qualità di sindaco di San Lorenzo rammento che il depuratore consortile ubicato sul nostro territorio comunale colletta acque nere proveniente dai comuni di Condofuri (per circa il 56%); Melito P. S. (26% relativo alle utenze della zona sud del paese); S. Lorenzo (11%) e Bagaladi (7%)”.

Disagi alla comunità

“Questo depuratore – continua – ha funzionato perfettamente a differenza di quanto avviene nella vicina Bova Marina. Qui, purtroppo, in assenza di un depuratore funzionante, le acque nere vengono sversate a largo; finendo in balia delle correnti che, spesso, trasportano i liquami verso sud e, quindi, verso il mare antistante i territori di Condofuri e Marina di S. Lorenzo. Con conseguenti, e facilmente immaginabili; disagi alla comunità residente ed all’utenza turistica che, ancora, giunge numerosa per godere della bellezza di questa risorsa naturale che non ha eguali nel resto del Bel Paese”.

Avviata un’interlocuzione per trovare una soluzione

“Purtroppo, nonostante un finanziamento di 4 milioni e mezzo di euro; la somma potrebbe rischiare la revoca, per la realizzazione di un depuratore comunale, esistente sin dal 2012; ad oggi a Bova Marina, non si è trovata una soluzione per individuare il sito adeguato. E tutto ciò, malgrado la cittadina jonica abbia una florida tradizione quale meta turistica. Tanto da meritarsi riconoscimenti nazionali; come la bandiera verde, per la qualità della propria spiaggia. Abbiamo deciso, insieme al sindaco di Condofuri, di avviare, con la disponibilità dei Commissari che stanno guidando il comune di Bova Marina, un’interlocuzione al fine di trovare una soluzione; quantomeno, per il breve periodo, con ampia disponibilità, da parte nostra, di mettere a disposizione anche eventuali risorse umane e professionalità in forza ai nostri enti”.

Conclusioni di Bernardo Russo

“Mi appello – conclude  – al senso di responsabilità dei Commissari Straordinari di Bova Marina, in considerazione del fatto che la principale risorsa ambientale, e non solo, del nostro splendido comprensorio è proprio il mare; affinché venga fatto tutto il possibile per scongiurare ulteriori disagi per la prossima stagione balneare. Ritengo doveroso, per il primo e l’ultimo dei cittadini del nostro comprensorio, tutelare e rendere fruibili le acque cristalline del nostro incantevole mare. Ai colleghi sindaci del comprensorio, che va da Montebello J. a Palizzi; l’invito a collaborare per contribuire ad una svolta vera del nostro territorio che ha bisogno di invertire un trend negativo per quanto riguarda le presenze turistiche e le conseguenziali ricadute occupazionali. Oltre che un rinnovato impegno per salvaguardare un patrimonio naturale che è la nostra risorsa primaria”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!