Zungri (VV), ritorna in carcere un presunto boss

Giuseppe Antonio Accorinti, 51 anni, detto “Peppone”, considerato il boss dell’omonimo clan, implicato in numerosi processi di mafia, é ritornato in carcere dopo un provvedimento da parte del tribunale di Vibo Valentia che i militari dell’Arma, diretti dal maresciallo Carmine Pica, gli hanno notificato nella serata di ieri. Accoroniti, sottoposto all’obbligo di dimora a Zungri, il comune del vibonese dove risiede, era stato piu’ volte segnalato in altre località alla guida della sua auto, fra l’altro senza patente.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, ed ideatore insieme a Nino Pansera della testata ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Marketing Manager in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!