FN, striscione sulla differenza di trattamento tra immigrati e disabili

Questo post é stato letto 16400 volte!

A Vibo Valentia è stato affisso uno striscione che sostiene la differenza di trattamento tra gli immigrati e i disabili italiani a causa dei fondi elargiti della Comunità Economica Europea.

Forza Nuova Calabria ci tiene a ricordare che ogni singolo paese dell’Unione Europea nel 2006 ha sottoscritto la Convenzione delle Nazioni Unite per i Diritti delle Persone con Disabilità, la quale: “riconosce che la disabilità è un concetto in evoluzione e che la disabilità è il risultato dell’interazione tra persone con menomazioni e barriere comportamentali ed ambientali, che impediscono la loro piena ed effettiva partecipazione alla società su base di uguaglianza con gli altri”; il concetto però non giustifica il mezzo miliardo di euro che viene stanziato negli ultimi anni  allo scopo di gestire l’esodo dai chiari scopi politici.

L’Italia è il secondo Paese con la più alta remunerazione dal fondo per l’asilo e l’integrazione degli stranieri (A.M.I.F.), per il quale ogni singolo paese direttamente coinvolto è chiamato a documentare gli investimenti necessari, venga allora documentata la drastica disapplicazione di quanto sottoscritto in materia di rispetto dei diritti dei cittadini con disabilità e tali fondi siano in primis investiti per l’abbattimento di queste “barriere comportamentali”. Forza Nuova tramite il Dipartimento Disabilità auspica dunque la fine di questo raggiro politico a scapito del Popolo Italiano, affinché i cospicui fondi economici elargiti dalla CEE vengano in primis devoluti per il rispetto di quanto legiferato nel nostro paese.

Questo post é stato letto 16400 volte!

Author: antonino lugarà

antonino lugarà, autore e collaboratore presso la testata ntacalabria.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *