Volley Tonno Callipo Calabria, primo test per i giallorossi

Volley Tonno Callipo Calabria, primo test per i giallorossi

tonno-callipo-volley

tonno-callipo-volley

Di fronte ai soliti affezionati sostenitori, è andato in scena oggi pomeriggio sul mondoflex del PalaValentia con la Coserplast Openet, dell’ex Mastrangelo che militerà nel prossimo campionato di A2, il primo allenamento congiunto per i giallorossi del duo tecnico Blengini-Valentini, privi ancora oggi del neo premiato Luigi Randazzo e  dello schiacciatore slovacco Ogurcak. Mentre coach Mastrangelo può schierare tutti i componenti della sua rosa,forti della presenza del posto quattro brasiliano Luis Fernando Joventino Venceslau e dell’opposto olandese Tony Krolis (ancora in prova), per la squadra di casa sin dall’inizio mette in campo Gavotto, Cisolla, Crer, Presta, Villena, Steuerwald e il libero Farina in ricezione che si avvicenda con Sardanelli in difesa.  Partono bene gli uomini di Mastrangelo che non si fanno impressionare dai calabresi e si portano avanti sul 15 a 17; a questo punto, Blengini ferma il gioco, ma gli ospiti alla ripresa continuano ad andare avanti, e soltanto alla fine del set i giallorossi di casa riescono a chiudere il set 31 a 29 un ace di Villena.
Sostanzialmente anche il secondo ed il terzo set, rispecchiano l’andamento del primo;le due squadre, a fasi alterne conducono i parziali che si concludono sul filo di lana 25 a 23 il secondo e 27 a 25 il terzo parziale.
Per quanto riguarda il quarto set, coach Blengini decide di far scendere in campo la linea verde con i due spagnoli Trinidad e Villena sulla diagonale, Scopelliti e Presta al centro, Thiaw con l’unico esperto in campo Cisolla e Sardanelli libero. Un errore in battuta della squadra di Mastrangelo consegnerà anche il quarto set alla squadra di casa che chiude sul punteggio di 25 a 22.
Così Blengini: « Abbiamo fatto un po’ di fatica all’inizio, soprattutto dal punto di vista dell’ intensità e del ritmo,con la fase centrale del primo e secondo set, direi buona. Ci sono molte cose sulle quali non abbiamo ancora lavorato, e, penso che sia proprio per questo motivo che commettiamo ancora molti errori, soprattutto in battuta. Oggi sono state le prime situazioni vere di gioco in quanto soltanto da qualche giorno, abbiamo iniziato a metterci in campo con una certa continuità. È impossibile fare una vera e propria valutazione essendo la prima uscita, alcune cose sono andate bene altre di meno; c’è ancora molto da lavorare e bisogna anche tener conto della stanchezza per il duro lavoro fisico che stiamo portando avanti».
«Semplicemente emozionante, così ha esordito il neo allenatore del Matera, Vincenzo Mastrangelo, ho trascorso tre anni splendidi sia dal punto di vista professionale e soprattutto umano, perché ho avuto il grande piacere di aver conosciuto la famiglia Callipo, nonché tutto lo staff della Società. Ho accettato immediatamente l’invito di Chicco Blengini perché ritornare a Vibo, da primo allenatore mi riempiva di gioia ed orgoglio e debbo dire che il fatto di aver trascorso qui tre anni mi hanno dato la possibilità di ritornare ad allenare a certi livelli. Abbiamo iniziato, soltanto mercoledì a lavorare con il gruppo; e devo ammettere che quello si è visto oggi  è merito loro; per questo motivo li devo ringraziare, nonostante la stanchezza e il viaggio che abbiamo dovuto affrontare,mi è piaciuto il loro atteggiamento».

giovanni.mangiola

autore e collaboratore di ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!