Valle Grecanica- Nissa 2-2

Valle Grecanica- Nissa 2-2

valle grecanica-nissa

valle grecanica-nissa

(Pubblicato su Calabria Ora) di Francesco Iriti

VALLE GRECANICA (4-4-2): Zara 6, Aguglia 6, Taverniti D. 6, Pascuccio 6, Oliva 5.5, Vazzana 6, Cordiano 6, Borghetto 6, Scarnato 5.5, Zampaglione 7.5, Tiscione 6. In panchina: Minniti, Autelitano, Pisano, Celibato, Lori, Braione, Pansera. All. La Face 6

NISSA (4-3-3): Feola 6, Bonino 6, Palma 5.5, Cassaro 5.5, Noto 6.5, Guerreri 5.5, Muni 6, Costanzo 6.5 (dal 32’ st Piluso sv.), Trovato 7, Impallari 6.5, Bruno 6 (dal 15′ st Ocha 6.5). In panchina: Ammendola, Maggio, Marletta, Manca, Butera. All. Di Maria 6

ARBITRO: Rapuano di Rimini 6 (Valente di Acireale e Bilardello di Marsala)

MARCATORI: 11′ pt Impallari (N) su rigore, 39’ pt Zampaglione (VG), 7’ st Trovato (N), 26’ st Zampaglione (VG)

NOTE: Ammoniti: Pascuccio (VG), Scarnato (VG), Bonino (N), Tiscione (VG), Guerreri (N), Cordiano (VG). Angoli: 3-3. Recupero: 1’ pt, 3’ st. Spettatori: 300 circa di cui circa 30 ospiti.

QUI LE FOTO >>>

Un pareggio che alla fine serve molto di più alla Nissa che mantiene a debita distanza la Valle Grecanica. Finisce 2-2 sotto una pioggia battente con gli ospiti che per ben due volte si sono portati in vantaggio trovando sempre la risposta di Zampaglione che ormai vede vicina la quota dei 30 goal in campionato. Molte le assenze in entrambe le squadre con la Nissa, che deve fare a meno gli squalificati Ancione e Avona, che schiera un centrocampo molto giovane. La Face, invece, perde anche Di Maggio, riacutizzarsi del problema al ginocchio, che va ad unirsi ai forfait di Mazzei, Carrato, Bassi Di Masi e Zara, quest’ultimo per squalifica.

Dopo 11 minuti Nissa in vantaggio. Pascuccio atterra in area Bruno dopo un contatto da dietro. L’arbitro non ha dubbi e concede il rigore ammonendo nell’occasione il difensore giallo rosso. Dal dischetto si presenta Impallari che realizza il penalty spiazzando Zara. La Valle Grecanica non subisce il colpo e tenta subito di reagire. Al 26′ Vazzana dalla sinistra mette al centro un pallone invitante, ma Aguglia da due passi di piatto destro manda incredibilmente sul fondo. Al 30’ Tiscione ci prova direttamente su punizione dall’out di sinistra. La palla attraversa tutta l’ara superando anche Feola, finendo la sua corsa a pochi centimetri dal secondo palo dove c’è Oliva che non riesce a trovare la deviazione di testa.

Non passano molti minuti che i padroni di casa pervengono al pareggio. E’ il 39’ quando, su un lancio dalle retrovie, arriva una corta respinta della difesa. Zampaglione è lesto ad agganciare la palla in area ed a trafiggere l’estremo difensore ospite siglando il venticinquesimo goal in campionato. E’ l’ultima azione della prima frazione di gioco con le due squadre che recuperano la via degli spogliatoi.

Nella ripresa, dopo appena 5′, Borghetto serve Zampaglione che prova subito la conclusione trovando la respinta di un difensore. Due minuti dopo la Nissa passa nuovamente in vantaggio. Trovato trova il goal direttamente su un calcio di punizione dal limite dell’area, complice anche una deviazione di un giocatore giallo rosso che mette fuori causa Zara. Al 16′ è ancora Trovato a provarci su punizione con Zara che si salva in angolo.

Al 26’ Zampaglione stabilisce un altro grande record personale in questo campionato siglando la ventiseiesima realizzazione con un grande colpo di testa sul quale Feola, che tocca il pallone, non può fare niente. Al 37’ Tiscione pesca sul filo del fuorigioco Zampaglione che si fa anticipare di un soffio dal portiere. Nei minuti di recupero la Nissa potrebbe trovare nuovamente il goal.

Al 46’ Ochoa su punizione da sinistra mette al centro con Palma che da due passi non aggancia di testa mentre allo scadere Trovato mette una palla bassa al centro che per poco non diventa un assist per i compagni vista anche l’uscita sbagliata di Zara. La palla finisce dall’altro lato sancendo, di fatto, la fine delle ostilità con le due squadre che si ritrovano a centrocampo sportivamente per il terzo tempo.

PAGELLE

ZARA 6 Non può fare nulla in occasione dei goal. Per il resto é attento. Ritornava in campo dopo molte partite.

AGUGLIA 6 Sbaglia un goal praticamente fatto anche se, bisogna ricordarlo, non è un attaccante. Si aiuta come può con il suo fisico.

TAVERNITI D. 6 Sbriglia alcune situazioni delicate uscendo anche palla al piede. Si fa trovare sempre pronto.

PASCUCCIO 6 Procura il calcio di rigore per atterramento ai danni di Bruno. Poi cresce nella prestazione diventando come sempre insuperabile sulle palle alte.

OLIVA 5.5 Oltre a sbagliare un goal quasi fatto, vedi Aguglia, non è sempre impeccabile in fase difensiva. Poco presente in fase offensiva.

VAZZANA 6 A volte troppo irruento, si conquista la “pagnotta” lottando su molti palloni. Non tira mai indietro il piede.

CORDIANO 6 Recupera un paio di palloni in mezzo al campo per imbastire l’azione dei suoi. Nulla di particolare durante il match dove gioca ordinato.

BORGHETTO 6 Alterna grandi giocate alla perdita di qualche pallone. Il suo talento non si discute, ma a volte si intestardisce molto con palla al piede.

SCARNATO 5.5 La sua fisicità oggi non gli è bastata. Prova anche la conclusione da fuori area anche se non impensierisce Feola.

ZAMPAGLIONE 7.5 E sono 26. Un’altra doppietta per questo grande campione che in tutta la partita prova la conclusione in cinque occasioni. Risultato: due goal, una respinta della difesa e due grandi interventi del portiere avversario. Chapeau.

TISCIONE 6 Anche se gli manca il goal da tanto tempo, cerca di servire al meglio il compagno di reparto. Rimedia un’ammonizione che poteva evitare.

All. LA FACE 6 Inventarsi nuovamente la formazione non rappresenta ormai una novità per il tecnico. Perde per infortunio anche Di Maggio, riacutizzarsi del problema al ginocchio, ed in panchina si ritrova solo con under, fatta eccezione per Pisano.

INTERVISTE VALLE GRECANICA

“Oggi non ho niente da rimproverare ai miei ragazzi. Hanno dato il cuore”. Non ha nulla da recriminare mister La Face al termine dell’incontro che ha visto la Valle Grecanica dover rimontare per ben due volte alla Nissa. “Rispetto alla partita di domenica con l’Interpiana, dove abbiamo giocato a fasi alterne, – ha chiarito il mister – e agli ultimi 35 minuti contro il Real Nocera, oggi (ieri, ndr) abbiamo disputato una grande partita giocando con grande intensità”.

Un pareggio che lascia aperta la questione play off anche se “è un risultato che ci penalizza. Ci siamo trovati due volte a rincorrere gli avversari andando sempre in svantaggio più per demeriti nostri, senza nulla togliere agli avversari. Al di là del rigore, che ci stava tutto, – continua La Face – siamo stati sfortunati in occasione della deviazione su punizione di Trovato. In questo momento si è visto il cuore di una grande squadra che ha trovato il pareggio avendo sui piedi anche il goal del sorpasso”.

La Face, comunque, vede il bicchiere mezzo pieno in quanto “ho molto da ridire sull’arbitraggio a senso unico. Ogni partita dobbiamo fare a meno di alcuni giocatori squalificati. Anche contro la Nissa sono stati ammoniti i giocatori in diffida, Tiscione, Pascuccio e Scarnato. Ci è stato negato un rigore evidente per fallo di mano che il guardalinee aveva segnalato e l’arbitro invece ha fatto proseguire. E mercoledì contro il Real Nocera, non ci è stato concesso un altro penalty quando Zampaglione, dopo aver superato il portiere, è stato atterrato in area”.

I play off rimangono sempre lì a tre punti e il trainer giallo rosso non si nasconde. “Con gli ultimi risultati sembra che non abbiamo tirato i remi in barca, ma non è così. Abbiamo la maledizione di non riuscire più a vincere in casa. – conclude l’allenatore giallo-rosso – La società, inoltre, non ha messo in campo alcun ridimensionamento, ma al contrario vuole ottenere il massimo”.

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!