Valle Grecanica, in attesa della Turris senza tifosi

Valle Grecanica, in attesa della Turris senza tifosi

valle grecanica

di Francesco Iriti

Poche ore alla partita “spareggio” contro la Turris. Mister Carella in settimana ha continuato la solita preparazione con la sua squadra in vista della prossima partita di campionato quando a Melito Porto Salvo sarà prevista una sfida interessante contro una diretta concorrente per la conquista dei play off.

Notizie importanti arrivano dall’infermeria visto che due dei cinque infortunati, citati in questi giorni, sono sulla via del recupero. Infatti, sia Braione che Pisano si stanno riprendendo dai rispettivi stop anche se non è sicura una loro eventuale presenza nella lista dei convocati per domenica. Fa piacere soprattutto il recupero di Pisano che aveva subito un colpo al ginocchio nel triangolare “Pangallo” che la squadra aveva disputato, e vinto, sul finire del 2010 a Bova Marina contro le compagini del Brancaleone e della Bovese. Sempre a parte Oliva, Bassi Di Masi e Scarnato. Sarà dell’incontro Tiscione che ha scontato il turno di squalifica e sarà disponibile. Soprattutto il reparto avanzato è il reparto dove il tecnico reggino ha molta abbondanza vista la presenza contemporanea del bomber Zampaglione, dello stesso Tiscione e Di Maggio oltre ai giovani Borghetto e Mazzei, utilizzati spesso come trequartisti o come esterni nel 4-4-1-2 e nel 4-3-3.

Intanto il Casm (Comitato Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive) ha posto il divieto per la trasferta dei tifosi corallini a Melito Porto Salvo. La restrizione dipende dai disordini scaturiti nella partita tra la Turris e l’Ebolitana che ha portato ad importanti squalifiche anche per le due società. Una decisione saggia che avrebbe, altrimenti, creato non pochi problemi in ordine di sicurezza nei confronti anche del pubblico di casa che si è sempre contraddistinto per l’educazione sugli spalti. Infatti, basta vedere le decisioni prese fino a questo momento dal giudice sportivo nei confronti della Valle Grecanica per comprendere l’organizzazione di questa società che, al primo anno di serie D, si sta contraddistinguendo sia sul campo che come fair play.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!