Valle Grecanica, due vittorie rilanciano le sorti della squadra

valle grecanica

Questo post é stato letto 14040 volte!

valle grecanica
valle grecanica

 

di Francesco Iriti

L’auspicata svolta richiesta dalla società sembra essere arrivata nelle ultime due giornate dove la squadra è riuscita a trovare due vittorie che hanno portato Manganaro e compagni quasi in zona “franca”.

I punti conquistati contro Palazzolo e Cittanova Interpiana sembrano aver scacciato gli incubi in casa giallorossa ed adesso inizia un nuovo campionato con la Valle Grecanica che venderà cara la pelle per conquistare l’ambita salvezza. Mister Morabito ha avuto la forza di risvegliare nei giocatori una voglia di rivalsa che sembrava essersi sopita con l’inizio del 2012 quando nel mese di gennaio erano arrivate soltanto delle sconfitte. Anche contro l’Interpiana il tecnico si è affidato al 4-1-4-1 con Sapone unica eccezione al posto dell’infortunato Iozzia.

Nucera è stato schierato nuovamente tra i pali. La difesa è ormai nelle mani del duo Sansone-Elefante con quest’ultimo che negli anni avvenire può seriamente pensare a svolgere soltanto questo ruolo abbandonando quello di centrocampista che ha ricoperto nella sua carriera. Maltese nelle ultime due partite sembra un giocatore nuovo dimostrando personalità e giocando a viso aperto contro gli avversari.

Sicuramente le critiche ricevute dalla stampa sono servite alla crescita del giovane che ricordiamo è classe 92 e ha davanti a se molti margini di miglioramento. Sull’out di sinistra capitan Manganaro è intoccabile. Laurendi davanti alla difesa si è rivelato nuovamente una mossa azzeccata anche se il centrocampista, graziato in occasione dell’espulsione di Sapone, si è dimostrato importante per la squadra quando è stato avanzato insieme a Fabio, anche lui in crescita.

Ike a sinistra sta ritornando ai fasti dell’ex C2 mentre Citro ha fatto intendere che il suo exploit nelle prime giornate di campionato non erano stati soltanto un caso. Niscemi con i suoi goal sta trascinando il gruppo e risulta come sempre indispensabile per il gruppo. E domenica arriva il Marsala nella speranza che finalmente si giochi al “Saverio Spinella” di Melito Porto Salvo.

Questo post é stato letto 14040 volte!

Author: Cristina