Tonno Callipo Volley, dichiarazioni post gara con il Macerata

Tonno Callipo Volley, dichiarazioni post gara con il Macerata

Tonno Callipo Volley

Totò Ferraro: “Sono contento di aver potuto dare il mio contributo nella gara di Coppa Italia contro Macerata. Io personalmente, e tutto il gruppo, abbiamo dato il massimo per far sì che il nostro Presidente e tutta la società facessero bella figura in questo prestigioso trofeo. Indosso la maglia giallorossa da ormai tantissimi anni, per cui essere presente ieri in campo è stato per me un orgoglio in più perché ho rappresentato la mia Calabria con dignità e determinazione.

E so quanto il nostro Presidente, al di là del risultato, ci tenga affinché l’immagine della nostra terra venga sempre veicolata positivamente.

Credo, pertanto, che possa essere fiero di noi e soddisfatto di aver visto una squadra che non ha mai mollato e che, nonostante la sconfitta, ne sia comunque uscita a testa alta e con onore”.

Vito Iurlaro: “E’ stata sicuramente una delle più belle esperienze della mia carriera sportiva. La partecipazione alla gara contro Macerata ha significato per me coronare un piccolo sogno nel cassetto, quello di giocare in serie A1 e contro una corazzata del campionato.

Credo che ieri, nonostante le defezioni, abbiamo comunque dimostrato di essere una squadra determinata, che voleva assolutamente fare bella figura. E penso che ci siamo riusciti, specialmente nel primo set, dove abbiamo giocato senza molti errori sia a muro che in difesa. Poi, la superiorità tecnica di Macerata è venuta fuori attraverso i suoi elementi più determinanti quali Savani, Omrcen, Vermiglio. È’ stata una vittoria delle individualità. Peccato per le tante assenze nella nostra formazione, forse con qualche titolare in più avremmo potuto fare una prestazione diversa. Anderson, Rivera e Coscione sono comunque stati bravissimi a mettere noi “meno esperti” nelle condizioni di giocare tranquillamente.

Voglio ringraziare di cuore chi mi ha dato questa possibilità, dal nostro Presidente, ai dirigenti ed all’allenatore Di Pinto che spesso mi permette di lavorare in allenamento con la prima squadra dimostrando stima nei miei confronti”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!