Sporting Locri, esordio con una sconfitta: ma a testa alta. L’emozione di giocare in A è tanta

Sporting Locri, esordio con una sconfitta: ma a testa alta. L’emozione di giocare in A è tanta

sporting-locri-a-Palermo

sporting-locri-a-Palermo

Esce a testa alta lo Sporting Locri dal bunker palermitano, nonostante la sconfitta per 4-1 in terra sicula le ragazze di mister Armeni escono dal campo con maggiori sicurezze.

Il Cus Palermo ha meritato la vittoria, grande prestazione delle locali sia dal punto di vista fisico che tattico, un’ottima organizzazione di gioco che permetterà al Palermo di far bene in questa stagione.

In casa amaranto si è pagato parecchio l’impatto con la massima serie, ma le ragazze locresi sono state toste e rimanere aggrappate alla partita non è stato facile. Il match è stato in equilibrio per tutta la durata dell’incontro, basti pensare che per tutto il secondo tempo il risultato è stato di 3-1 per le locali, solo a 2 minuti dal termine c’è stato il 4-1. Il Locri partiva con Ceravolo tra i pali, Imma Sabatino in cabina di regia, sugli esterni Anto Sabatino e Valentina Minciullo, il pivot Azzurra Agostino. In panchina: Valentina Tenio, Daniela Taverniti, Anto Zavettieri, Daniela Babuscia, Valentina De Leo.

Mister Armeni ha fatto girare tutte le ragazze di movimento cercando di dare freschezza in campo di tenere la squadra equilibrata visti i continui tagli e ripartenze delle siciliane. Nel primo tempo lo Sporting Locri ha costruito anche sei occasioni da rete, purtroppo è stata concretizzata solo una.

Tutta la rosa portata da Armeni esordiva per la prima volta in serie A e tutto sommato nonostante la “sofferenza” non ha demeritato la categoria. Si sono distinte in particolar modo sia il portiere Ceravolo, autrice di notevoli parate che hanno tenuto la squadra “aggrappata” al punteggio che il centrale Babuscia, la numero 3 amaranto sta vivendo una seconda giovinezza a Locri, segno che forza di volontà e umiltà pagano sempre.

Da segnalare anche la solita impetuosa stacanovista Imma Sabatino, cuore e polmoni della squadra, mentre la sorella Antonella forse ha pagato un po’ più di emozione e di pressione.
Valentina Minciullo ha un enorme potenziale che però deve essere agglomerato ai meccanismi della squadra, c’è sempre da migliorare e non sentirsi arrivati è un ottimo stimolo per continuare a migliorare, da lei ci si aspetta tanto. Azzurra Agostino, ha lavorato per la squadra sacrificandosi tanto, utile tatticamente, peccato per le due occasioni gol che non è riuscita a mettere dentro.
Anto Zavettieri, sarà sicuramente ricordata negli annali essendo stata l’autrice della prima rete in serie A dello Sporting Locri. Una rete che ha dato nuova linfa alle calabresi e che ha premiato il duro impegno che quest’anno sta mettendo in campo la n.6. Duttile tatticamente ha dato buoni equilibri alla squadra. Daniela Taverniti, forse anche la nostra capitana era un po’ emozionata, sfortunata in occasione del primo gol avversario soffre la pressione avversaria, la sua grinta non basta serve qualcosa in più. Valentina De Leo, entra nel secondo tempo cercando di dare più verve alle compagne ma anche lei si ritrova risucchiata nel gioco veloce siciliano, ottimo impegno ma maggiore coraggio nelle giocate. Valentina Tenio, non è entrata.

Il commento di mister Armeni: “Prima di tutto complimenti al Cus Palermo, è davvero una bella squadra.  Io mi ritengo soddisfatto nonostante la sconfitta perché sapendo che noi siamo ancora un cantiere si può davvero provare a fare l’impresa visto come è andata la gara di Palermo. C’è solo tanto da lavorare e soprattutto da restare sereni, abbiamo visto il livello e ora dobbiamo portare il nostro su quei livelli. Dopo tanta gavetta e tanti sacrifici, c’è un’enorme soddisfazione far parte di questi ambienti. Sono rimasto anche contento e ringrazio i 20 tifosi amaranto giunti a Palermo”.

Il capitano Daniela Taverniti: “Eravamo molto emozionate, me compresa. Solo adesso ci rendiamo conto dove siamo e sappiamo che dobbiamo lavorare molto. Siamo determinate a far del bene mostrando le nostre qualità, cercando di dare sempre il massimo”.

La prossima gara c’è l’esordio casalingo al palasport di Locri in serie A e per una grande occasione ecco un grande avversario, il Real Statte di Taranto (vice-campione d’Italia).
Domenica 14 ottobre h 17:00 grande spettacolo al palasport di Locri.

Potrete trovare tutto il calendario completo sul sito della squadra: www.sportinglocri.com

Category Sport

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!