A Lamezia Terme incontro pubblico del S.C.S.D. con i dipendenti regionali trasferiti alle province calabresi

eadv

Sabato 13 ottobre, alle ore 10,00, presso il “Grand Hotel Lamezia” il Sindacato Comparto Sicurezza e Difesa terrà un incontro pubblico con i dipendenti regionali trasferiti alle province calabresi.

 Finalità dell’incontro – dichiara il Segretario regionale del SCSD Filomena Falsetta – fortemente reclamato dai dipendenti in questione, è quella di recepire, e, al contempo, dare voce alle loro istanze, sulla base di assunto prezioso, fulcro della nostra attività sindacale: “le richieste e le proposte dei dipendenti come elementi fondanti dei processi decisionali istituzionali e del più generale e complesso processo tendente al raggiungimento di risultati comuni”, che concorrano  a realizzare la cultura della sicurezza, intesa come stabilità sociale.

Risultati comuni – si legge nella nota –  che devono necessariamente esplicarsi in equità di trattamento, intesa a livello retributivo, di assegnazione di responsabilità, di promozione del personale, e tutto questo attraverso la puntuale definizione di criteri e percorsi chiari per compiti, responsabilità, carriere, che vengano esplicitati e resi pubblici unitamente al programma d’attuazione di tali misure.

Due le principali tematiche oggetto dell’incontro di sabato: le progressioni verticali e il deliberato assunto dal Consiglio provinciale di Cosenza nella seduta del 24 settembre u.s., con il quale lo stesso ha deciso di dare mandato alla Giunta provinciale di rimettere alla Regione Calabria le funzioni ed il personale trasferito in base alla Legge n. 34 del 2002.

Auspichiamo, pertanto – conclude il Segretario regionale del Sindacato Comparto Sicurezza e Difesa – in una spontanea e significativa partecipazione di istituzioni regionali e provinciali, che tramutino le istanze dei dipendenti in parte integrante del loro mandato, e diano, così, la percezione della funzione di utilità sociale, alla quale sono chiamate.

Category Catanzaro, Lamezia

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!