Reggina: Il tour de force per gli amaranto inizia con la Cremonese

Reggina: Il tour de force per gli amaranto inizia con la Cremonese

Per la Reggina, giocarsi l’accesso ai play – off è un qualcosa che in pochi avrebbero dato per certo. Arrivarci, sarebbe un grande traguardo. Basta dare un’occhiata ai numeri, per comprenderne bene la portata e perché no, sognare in grande. E chi può confrontarsi con il divenire, se non Marco Baroni ed i suoi ragazzi. Il tecnico toscano, ci ha abituati a vedere in campo, un collettivo pratico e tenace, votato al sacrificio pur di ottenere quanto di più concreto ci sia in una partita: la vittoria. Giusto per dare qualche accenno, grande rilevanza ha avuto l’adattamento al suo consolidato modulo di gioco di elementi come Folorunsho, Bellomo, Situm ed Edera, così come gli inserimenti di Okwonkwo e Dalle Mura.

 

Dopo Empoli – Chievo

 

Anche se dopo le ultime prestazioni gli amaranto possono ritenersi soddisfatti del proprio lavoro, dall’altro, per affrontare questo surriscaldato finale di campionato, dovranno continuare ad avere quella fame di risultati dimostrata sin ora. Per giocarsi al meglio il possibile accesso alle posizioni che contano, l’undici di mister Baroni dovrà affrontare la prima di  quattro imprese, tutte insidiose ed irte di difficoltà. Dopo il risultato maturato nel recupero tra Empoli e Chievo, per la squadra dello Stretto, diventa determinante il confronto con la Cremonese. Una gara questa, che arriva dopo la sosta del campionato di serie B, che ha permesso al tecnico amaranto di recuperare qualche acciaccato. Al Giovanni Zini, oltre al ritrovato equilibrio tra i reparti, Nicolas e compagni, dovranno continuare a dare seguito alle positive prestazioni delle ultime partite.

 

Chi al posto di Montalto

 

Nel contempo, in casa amaranto c’è da tenere d’occhio la situazione disciplinare in considerazione delle tante gare ravvicinate. Com’è noto, in terra lombarda mancherà Montalto per squalifica. Sabato prossimo Baroni, come punta di riferimento, potrebbe anche scegliere di affidarsi a Denis sin dal primo minuto. Calciatore a tutto tondo, El Tanque, sempre pronto a spronare i compagni, quando chiamato in causa, ci ha sempre messo del suo in termini di prestazioni e gol. Oltre all’argentino, un’altra delle soluzioni, potrebbe essere Okwownko e con gli opportuni accorgimenti, anche l’inserimento di Rivas potrebbe essere preso in considerazione. Inoltre, secondo quanto si evince dai report degli ultimi allenamenti, sono tornati ad allenarsi in gruppo Petrelli e Menez. Quest’ultimo, potrà così rendersi utile – ma dipenderà molto da lui – anche in vista del rush finale del campionato, dove si dovrà dare fondo a tutte le energie fisiche e mentali a disposizione, in attesa che sia la matematica a dare i responsi definitivi.

Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali online seguendo il calcio e la Reggina.