Reggina – Como: Poker dei Lariani

Reggina – Como: Poker dei Lariani

Nella sfida che chiudeva la trentasettesima giornata del campionato Serie B, tra Reggina e Como l’ha spuntata l’undici di Gattuso che ha servito il poker in una partita che non aveva nulla da chiedere alla compagine amaranto ormai salva. Dopo l’uno – due di Parigini e Blanco nella prima frazione, l’undici amaranto ha riaperto i giochi nei primi minuti della ripresa, con il ritorno al gol dell’intramontabile ed indomito German Denis – tornato titolare e con la fascia di capitano – uscito poi tra gli applausi del Granillo. I padroni di casa, nulla hanno potuto davanti ai Lombardi che nella ripresa hanno chiuso i conti con Cerri e La Gumina.

Le scelte dei due tecnici

Con Turati tra i pali, Stellone ha mandato in campo Cionek, Amione e Franco – al suo esordio con la casacca amaranto – al centro della difesa. Sulle corsie di competenza sono andati Adjapong e Bellomo, mentre a centrocampo il tecnico romano ha dato spazio a Crisetig, Ejjaki e Cortinovis. In avanti esordio per Denis – alla prima da titolare – a fare coppia con Montalto. Gattuso, nel suo undici, ha schierato Parigini, Gliozzi e Blanco a supporto di Cerri.

La partita

Dopo un discreto avvio, dove gli amaranto hanno avuto la meglio nel gestire possesso palla, sono stati i Lariani a mettere in mostra maggiore qualità, nel pungere con le  ripartenze. Gli ospiti, hanno avuto la prima occasione con un tiro di Cerri, sul quale ha fatto da muro Cionek. Subito dopo i Voltiani, sono andati in vantaggio con Parigini che l’ha messa alle spalle di Turati. I padroni di casa, hanno avuto l’occasione di riprenderla con un colpo di testa di Cionek ma, Gliozzi si è fatto trovare pronto nel salvare sulla linea di porta. Il successivo palo, su incornata dello stesso Gliozzi ed un rasoterra pericoloso di Crisetig, hanno anticipato il raddoppio dell’undici di Gattuso, siglato da Blanco che, in scivolata ha bucato l’estremo difensore amaranto.

La ripresa

German Denis

German Denis

Dopo sette minuti, i padroni di casa hanno riaperto i giochi con la felina zampata di Denis, che su una giocata di Adjapong l’ha messa alle spalle di Gori. Immediata la reazione dell’ undici lombardo, andato ancora a segno prima con Cerri e successivamente con La Gumina, che ha sigillato il risultato.

Una gara da fine campionato

È stata la tipica partita di fine stagione – l’ultima casalinga per gli amaranto di Roberto Stellone – dove gli ospiti si sono mostrati più concreti sotto porta. La posta in palio per le due compagini ormai salve e fuori da qualsiasi discorso che avrebbe potuto proiettarle verso l’alto o verso il basso della classifica, in effetti non contava più di tanto, mentre in casa amaranto si è fatto registrare l’esordio in campionato dei giovani della Primavera Paura e Foti. Venerdì prossimo l’undici dello Stretto, chiuderà il campionato al Rigamonti, dove l’attende un Brescia lanciato in zona playoff.

Il tabellino

Reggina – Como:

Marcatori: 20′ Parigini (C), 43′ Blanco (R), 52′ Denis (R), 61′ Cerri (C), 83′ La Gumina (C).

Reggina: Turati; Cionek (66′ Paura), Amione, Franco (56′ Giraudo); Adjapong, Ejjaki, Crisetig, Cortinovis, Bellomo (56′ Rivas); Montalto (66′ Galabinov), Denis (76′ Foti).

A disposizione: Micai, Loiacono, Bianchi, Carlucci, Folorunsho, Diop, Ménez. Allenatore: Stellone.

Como: Gori; Iovine, Scaglia, Solini, Ioannou; Parigini (76′ Peli), Arrigoni, Bellemo, Blanco (76′ Nardi); Gliozzi (65′ La Gumina), Cerri (85′ Gabrielloni).

A disposizione: Facchin, Zanotti, Bertoncini, Kabashi, Ciciretti, Varnier, Vignali, Bovolon. Allenatore: Gattuso.

Direttore di gara: Ivan Robilotta di Sala Consilina. Assistenti: Gabriele Nuzzi di Valdarno e Manuel Robilotta di Sala Consilina. IV ufficiale: Antonino Costanza di Agrigento. VAR: Luca Massimi di Termoli. A-VAR: Domenico Rocca di Catanzaro.

Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali online seguendo il calcio e la Reggina.