Reggina, Baroni: La squadra c’è e lo sta dimostrando

Reggina, Baroni: La squadra c’è e lo sta dimostrando

Baroni - RegginaArchiviato il pareggio di Cremona, è subito campionato per la Reggina, che tra le mura amiche sa di giocarsi molto in ottica play-off. Al Granillo arriva l’Ascoli, una delle compagini più in forma del momento, reduce da ben quattro vittorie, l’ultima contro la capolista Empoli. L’undici di Sottil, ha acquisito sicurezza nel reparto difensivo, che ha subito solo due reti, nelle ultime quattro partite. Punti di riferimento, sono il talentuoso Abdelhamid Sabiri, autore di sette centri, l’ex Udinese Riad Bajic, con dieci reti siglate e Federico Dionisi, con sei firme all’attivo. Alla vigilia di Reggina-Ascoli, Marco Baroni, attraverso i canali ufficiali del club amaranto, in video conferenza ha parlato del delicatissimo match, contro i bianconeri ascolani.

 

La squadra c’è e lo sta dimostrando

Categorico mister Baroni, nel sintetizzare il momento dei suoi.

 

Energie fisiche e nervose

 

 Non mi preoccupano le energie nervose. La cosa più importante è aver recuperato energie fisiche – ha esordito – quando sei in corsa per un obiettivo che non era programmato, le energie nervose, e la testa, per questo, devono andare. So che i giocatori sono pronti e, come successo a Cremona quando calano i ritmi, i cambi sono determinanti. Dobbiamo avere consapevolezza e dare tutto senza tralasciare nulla, facendo una partita improntata su ritmo e voglia.

 

Disponibili e non

 

Montalto torna dalla squalifica, Lakicevic sta bene, non era sereno adesso è pronto. Edera anche oggi ha svolto l’ allenamento, mentre sono ancora out Faty, Kingsley, Micovschi, Situm.

 

Su Folorunsho e Rivas

 

Folorunsho è entrato bene in partita allo Zini. È fortemente candidato ad andare in campo. Sono contento per Rivas, abbiamo lavorato insieme per mettere quelle cose che servivano e togliere  quelle che non andavamo. Lui, è cresciuto perché ci crede, adesso è in fiducia.  Il primo obiettivo di un allenatore – ha tenuto a sottolineare – è quello di centrare un giocatore nel proprio ruolo metterlo nelle condizioni di fare bene e prestare la propria individualità alla squadra.

 

L’avversario

 

Dobbiamo avere rispetto di tutti gli avversari. L’aspetto più importante – ha precisato – è stare dentro alla lettura della partita. L’Ascoli – ha concluso – giocherà come ha sempre fatto ultimamente. È un collettivo pericoloso a livello offensivo ed ha delle individualità a livello balistico.

Al termine della rifinitura il tecnico amaranto ha diramato la lista dei 24 convocati per la gara contro l’Ascoli.

 

La lista completa

 

Portieri: Guarna, Nicolas, Plizzari.

Difensori: Cionek, Dalle Mura, Delprato, Di Chiara, Lakicevic, Liotti, Loiacono, Stavropoulos.

Centrocampisti: Bianchi, Chierico, Crimi, Crisetig, Folorunsho, Rivas.

Attaccanti: Bellomo, Denis, Edera, Ménez, Montalto, Orji, Petrelli.

Indisponibili: Faty, Kingsley, Micovschi, Situm.

Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali online seguendo il calcio e la Reggina.